Endurance: presentato il Bol d’Or 2015, si torna a Le Castellet

28 ottobre 2014 

Pubblicato in Endurance


Dopo 14 anni trascorsi a Magny Cours, l’anno prossimo per la 79esima edizione dell’evento in programma dal 18 al 20 settembre il Bol d’Or torna… a casa: al Circuit Paul Ricard di Le Castellet, sede storica dell’evento dal 1978 al 1999. Proprio al Paul Ricard si è disputato il maggior numero di edizioni di una corsa ospitata, dal 1922 in poi, anche a Saint Germain, Fontainebleau, Montlhéry e Le Mans, fino ad arrivare a partire dal 2000 a Magny Cours.

Voluto questo ritorno a Le Castellet (oggi “High Tech Test Track”) dalla FFM e da Edtitions Larivière (promoter dell’evento ed editore di rinomati magazine del settore d’Oltralpe, Moto Revue in primis), il Bol d’Or 2015 si prospetta tra i più attesi degli ultimi anni e decisivo per l’assegnazione del titolo Mondiale Endurance complice lo spostamento nel calendario da aprile al tradizionale mese di settembre.

Il Bol d’Or ed il Circuit Paul Ricard sono due patrimoni del nostro motociclismo“, ha dichiarato nel corso della conferenza stampa di presentazione Jacques Bolle, Presidente della FFM (Federazione motociclistica francese). “Siamo lieti che Le Castellet tornerà ad ospitare un evento di simile importanza internazionale“. Sophie Casasnovas, Presidente di Larivière Organisation, ha motivato questo ritorno del Bol d’Or al Paul Ricard. “Di per sé già questo ritorno è un evento. Tutti hanno voluto fortemente tornare a correre a Le Castellet, ora c’erano tutti i presupposti per concretizzare questo progetto.

Il Bol d’Or è la competizione motociclistica di maggior storia e tradizione del nostro motociclismo. Possiamo dire lo stesso del Circuito Paul Ricard, completamente ristrutturato diventando un impianto moderno e unico nel suo genere. Siamo convinti che il pubblico non mancherà, ancor più dopo la collocazione nel calendario a settembre, scelta condivisa dall’ACO e dagli organizzatori della 24 ore di Le Mans“.

Oltre alla conferenza stampa di rito, sono scesi in pista per ‘inaugurare’ l’impianto con le rispettive moto Vincent Philippe (Suzuki Endurance Racing Team), Fabien Foret (Team Kawasaki SRC) e Gregory Junod (Honda National Motos). Presenti da spettatori anche gli alfieri Honda Racing Freddy Foray e Sebastien Gimbert più Kenny Foray, Campione del Mondo Endurance 2014 con Yamaha GMT94.

Bol d’Or: al ritorno Honda Racing conquista la pole position

26 aprile 2014 

Pubblicato in Endurance

Pole per Honda Racing
Un “ritorno” in grande stile. La Honda, tornata prepotentemente al via del Mondiale Endurance targato FIM dopo una triennale esperienza sotto le insegne del team Honda TT Legends, si è aggiudicata la pole position per la 78esima edizione del Bol d’Or, grande classica del motociclismo d’Oltralpe, prova inaugurale del FIM Endurance World Championship e, per l’ultima volta nella storia, di scena sul tracciato di Magny-Cours prima dell’attesissimo (ed altrettanto gradito) ritorno al Paul Ricard di Le Castellet a partire dal 2015. Grazie ai riferimenti delle prove del giovedì, impossibilitati a migliorare i tempi nella giornata di venerdì per le avverse condizioni climatiche, il terzetto di Honda Racing ha condotto la nuova CBR 1000RR Fireblade SP #111 Dunlop davanti a tutti nelle qualifiche ufficiali grazie ad una “media” sul giro di 1’40″802 frutto dei tempi siglati da tre grandi specialisti delle corse di durata: Julien Da Costa (1’40″382), Sebastien Gimbert (1’40″702) e Freddy Foray (1’41″324) più l’australiano (protagonista del British Superstock 1000) Jason O’Halloran iscritto in qualità di riserva. Una grande prestazione per il team ufficiale di Honda Motor Europe diretto da Neil Tuxworth e Steven Casaer, a caccia ora di una vittoria che per la casa dell’ala dorata manca addirittura dal 1996, all’epoca con una RC45 schierata da Honda France per il pluri-vincitore dell’evento Alex Vieira, William Costes e Christian Lavieille.

Alla pole Honda Racing si contrappone una partenza in salita per i detentori del trofeo e vincitori delle ultime due edizioni del Team Kawasaki SRC, 2° giovedì, ma scivolati (da regolamento) in 16° posizione per la media sul giro dei tempi di Gregory Leblanc (il più veloce in assoluto in 1’39″608), del velocissimo Nicolas Salchaud e di un Matthieu Lagrive non al meglio della forma fisica. Caduto nelle libere del giovedì fratturandosi la terza vertebra dorsale, il pluri-Campione del Mondo Endurance stringendo i denti, dopo una capatina in Ospedale è tornato in sella fermando i cronometri sull’1’48″ (su pista “umida”), costringendo così la compagine di Gilles Stafler a passare nelle posizioni di metà classifica.

Yamaha GMT94 seconda

Nulla è perduto per l’equipaggio Kawasaki Pirelli #11 che ha tutto il potenziale per centrare il “tris” al Bol d’Or, lasciando tuttavia la seconda posizione in griglia agli ex-Campioni del Mondo e vincitori dell’edizione 2007 di Yamaha GMT94 con David Checa (1’40″555), Mathieu Gines (1’40″947) e Kenny Foray (1’41″255) a precedere i Campioni del Mondo in carica di Suzuki S.E.R.T., terzi con l’otto volte iridato Vincent Philippe (1’40″517), il neo-acquisto Erwan Nigon (1’41″076) e Anthony Delhalle (1’41″797) più l’ex MotoGP Damian Cudlin iscritto come “riserva”. Tra i top team dell’EWC il pluri-decorato team National Motos con la Honda #55 è così quinto assoluto con Olivier Four, Arturo Tizon e Gregory Junod a precedere il Team Bolliger Switzerland (Kawasaki #8 per Horst Saiger, Daniel Sutter e Roman Stamm) e Yamaha Austria, settimi con il Campione Australian Superbike in carica Wayne Maxwell (1’41″632), il giovane aussie Rick Olson (1’42″609) ed il veterano Igor Jerman (1’42″871).

Davanti a loro balzano così l’equipaggio in pole della classe Superstock, lo Junior Team Suzuki LMS con la GSX-R 1000 #72 affidata a Baptiste Guittet, Gregg Black ed Etienne Masson (terzetto al via del FSBK) con una “media” di 1’41″956, 4° assoluti a precedere i Campioni del Mondo 2012 di Penz13 BMW, 8° e 2° di classe con la BMW S1000RR condotta da Jason Pridmore, Bastien Mackels (Campione IDM Superstock in carica) e Pedro Vallcaneras mentre Guy Martin, alla seconda presenza nel Mondiale Endurance dopo il sensazionale podio di Le Mans 2013, è 14° con la Suzuki GSX-R 1000 EWC del Team RC2L affiancato da uno specialista della disciplina ed ex-Campione del Mondo come Gwen Giabbani più Gareth Jones.

Suzuki SERT in terza posizione

Per quanto concerne i nostri portabandiera, Emiliano Bellucci (1’44″300) con la Kawasaki #46 EWC del Flemmbo Leader Team è 21° assoluto, 28° e 14° di classe Superstock la Suzuki #411 del MCS Racing Ipone condotta anche da Gianluca Vizziello (1’44″109) a precedere la “Gixxer” #44 del Team No Limits con Andrea Boscoscuro (1’45″246), Giovanni Bussei (1’44″280) e Victori Casas (1’45″255) più Niccolò Rosso in qualità di “riserva”. Alle 15:00 di sabato 26 aprile la partenza della 78esima edizione del Bol d’Or.

78ème Bol d’Or
Classifica Qualifiche

01- Honda Racing – Honda CBR 1000RR – Da Costa/Foray/Gimbert – 1’40.802 (EWC)
02- Yamaha Racing GMT94 Michelin – Yamaha YZF R1 – Checa/Foray/Gines – 1’40.919 (EWC)
03- Suzuki Endurance Racing Team – Suzuki GSX-R 1000 – Philippe/Delhalle/Nigon – 1’41.130 (EWC)
04- Junior Team Suzuki LMS – Suzuki GSX-R 1000 – Guittet/Masson/Black – 1’41.956 (SST)
05- National Motos – Honda CBR 1000RR – Tizon/Four/Junod – 1’42.014 (EWC)
06- Team Bolliger Switzerland – Kawasaki ZX-10R – Saiger/Stamm/Sutter – 1’42.317 (EWC)
07- Monster Energy Yamaha YART – Yamaha YZF R1 – Maxwell/Olson/Jerman – 1’42.370 (EWC)
08- Penz13.com Frank Autowelt – BMW S1000RR – Pridmore/Vallcaneras/Mackels – 1’42.602 (SST)
09- Team Hall Motos 02 – Kawasaki ZX-10R – Tangre/Hedelin/De Carolis – 1’42.891 (SST)
10- Qatar Endurance Racing Team – Kawasaki ZX-10R – Cudlin/Al Naimi/Prinz – 1’42.935 (SST)
11- Team Motors Events April Moto – Suzuki GSX-R 1000 – Fastre/Savary/Storrar – 1’43.081 (EWC)
12- Tati Team Beaujolais Racing – Kawasaki ZX-10R – Enjolras/Chevaux/Prulhiere – 1’43.101 (SST)
13- Team R2CL – Suzuki GSX-R 1000 – Jones/Martin/Giabbani – 1’43.113 (EWC)
14- Team Traqueur Louit Moto 33 – Kawasaki ZX-10R – Perret/Marchand/Staring – 1’43.195 (SST)
15- Racing Team Sarazin – Kawasaki ZX-10R – Monge/Auger/Major – 1’43.232 (SST)
16- Team Kawasaki SRC – Kawasaki ZX-10R – Leblanc/Lagrive/Salchaud – 1’43.308 (EWC)
17- AM Moto Racing Competition – Suzuki GSX-R 1000 – Loiseau/Maitre/Buisson – 1’43.373 (ST)
18- Team 18 Sapeurs Pompiers – Kawasaki ZX-10R – Maurin/Egea/Alarcos – 1’43.513 (EWC)
19- Starteam Pam Racing – Suzuki GSX-R 1000 – Lucas/Hardt/Longearet – 1’43.519 (SST)
20- Marco Racing Team – Yamaha YZF R1 – Van Keymeulen/Jerman/Szkopek – 1’43.808 (EWC)
21- Flemmbo Leader Team – Kawasaki ZX-10R – Prosenik/Bellucci/Derine – 1’43.872 (EWC)
22- RS Speedbikes Racing – BMW S1000RR – Altendorfer/Bauer/Lowe – 1’44.104 (EWC)
23- Yamaha Viltais Experience – Yamaha YZF R1 – Bardet/Carrillo/Besnard – 1’44.210 (SST)
24- Aprilia Le Mans 2 Roues – Aprilia RSV4 – Polesso/Parisse/Chabany – 1’44.245 (SST)
25- Ecurie Chrono Sport 1 – Kawasaki ZX-10R – Mecene/Aubry/Maccio – 1’44.650 (SST)
26- AZ Motos – Suzuki GSX-R 1000 – Napoleone/Mezard/Dumain – 1’44.675 (SST)
27- Metiss JLC Moto – Metiss 1000 – Holub/Ayer/Cheron – 1’44.720 (Open)
28- MCS Racing Ipone – Suzuki GSX-R 1000 – Saseta/Vizziello/Santamaria – 1’44.834 (SST)
29- No Limits Motor Team – Suzuki GSX-R 1000 – Boscoscuro/Bussei/Casas – 1’44.927 (SST)
30- Volpker NRT 48 – BMW S1000RR – Stuppi/Hayato/Nadalet – 1’45.551 (SST)
31- Team Dunlop Motors Events – Suzuki GSX-R 1000 – Pepin/Louault/Hugot – 1’46.001 (SST)
32- TMC City Bike TRT 27 – Suzuki GSX-R 1000 – Aynie/Bilega/Diard – 1’46.035 (EWC)
33- Team Space Moto 37 – Suzuki GSX-R 1000 – Gallerand/Roche/Diguet – 1’46.074 (EWC)
34- Team Racing + Oui FM – Kawasaki ZX-10R – Vigneau/Dubarle/Duvigneau – 1’46.302 (SST)
35- Ecurie Chrono Sport 2 – Kawasaki ZX-10R – Bercot/Nishijima/Herveux – 1’46.815 (EWC)
36- ACR 74 – Suzuki GSX-R 1000 – Huguenin/Vial/Grippi – 1’46.900 (SST)
37- Team Guidon 11 – Suzuki GSX-R 1000 – Gelas/Descours/Arnal – 1’47.068 (SST)
38- Motobox Kremer – Suzuki GSX-R 1000 – Gaziello/Scherrer/Paavilainen – 1’47.523 (EWC)
39- BMRT 3D Endurance – Kawasaki ZX-10R – Mange/Burlin/Romanens – 1’47.557 (SST)
40- 2CP Racing Bourgogne – Kawasaki ZX-10R – Majastre/Cheli/Petitjean – 1’47.641 (SST)
41- MSR – Suzuki GSX-R 1000 – Lepand/Delanoe/Charloux – 1’48.400 (SST)
42- Team Mongore 13 – Kawasaki ZX-10R – Sanchez/Coulon/Jugnet – 1’49.105 (EWC)
43- PlusRace Competition – Suzuki GSX-R 1000 – Navarrete/Monier/Jacoby – 1’49.706 (SST)
44- ACRO Racing Team – Yamaha YZF R1 – Jean/Grimber/Lucas – 1’49.821 (SST)
45- Team JCB Acceleration – Kawasaki ZX-10R – Dubray/Meslet/Cahagnet – 1’52.361 (EWC)
46- Amazon Fire – Suzuki GSX-R 1000 – Remy/Wiriyahyutta/Takasugi – 1’52.438 (SST)

Bol d’Or: Honda Racing in pole position provvisoria nelle Qualifiche 1

25 aprile 2014 

Pubblicato in Endurance

Honda Racing in pole provvisoria al Bol d'Or 2014
Con le prime qualifiche, secondo consuetudine suddivise in tre turni per ciascun pilota designato “titolare” tra i 46 equipaggi al via, è scattata ufficialmente la 78esima edizione del Bol d’Or, grande classica del motociclismo d’Oltralpe, prova inaugurale del Mondiale Endurance FIM e, per l’ultima volta nella storia, di scena sul tracciato di Magny-Cours prima dell’attesissimo (ed altrettanto gradito) ritorno al Paul Ricard di Le Castellet a partire dal 2015. Condizioni climatiche ottimali hanno accolto i top team delle classi EWC, Superstock e Open nella giornata di giovedì 24 aprile che ha proposto in pole position provvisoria il rinnovato team ufficiale Honda Racing, ulteriormente “rafforzato” da Honda Motor Europe archiviando la triennale esperienza sotto le insegne del Team Honda TT Legends.

In sella alla nuova Honda CBR 1000RR Fireblade SP #111 equipaggiata dagli pneumatici Dunlop il terzetto titolare Honda Racing formato da specialisti delle corse di durata come Julien Da Costa (1’40″382), Sebastien Gimbert (1’40″702) e Freddy Foray (1’41″324) ha garantito una “media sul giro” di 1’40″802 valso, per soli 7/1000 (!), la pole position provvisoria rispetto ai detentori del trofeo del Team Kawasaki SRC. Un grande inizio per la casa dell’ala dorata, tornata prepotentemente alle competizioni di durata con l’obiettivo di aggiudicarsi il titolo di categoria ed un’affermazione al Bol d’Or che manca addirittura dal 1996, all’epoca con una RC45 schierata da Honda France per il pluri-vincitore dell’evento Alex Vieira, William Costes e Christian Lavieille.

Giornata sfortunata per il Team Kawasaki SRC

Alla gran performance della compagine diretta da Neil Tuxworth si contrappone la giornata-no del Team Kawasaki SRC, in trionfo nelle ultime due edizioni, ma già con una brutta “tegola”. Matthieu Lagrive, pluri-Campione del Mondo ingaggiato per affiancare nelle maratone Endurance di 24 ore Gregory Leblanc (Campione FSBK in carica e, sempre con Kawasaki SRC, vincitore delle ultime 4 edizioni della 24 ore di Le Mans e nell’ultimo biennio al Bol d’Or) ed il giovane Nicholas Salchaud (protagonista del FSBK classe Superstock), è incappato in una rovinosa caduta nel corso dell’inaugurale sessione di prove libere mancando all’appello nelle qualifiche ufficiali. In Ospedale per tutti gli accertamenti del caso, a Lagrive è stata diagnosticata la frattura della terza vertebra dorsale, ma clamorosamente il veterano pilota francese potrebbe tornare in sella domani per il secondo turno di qualifiche ufficiali.

Una buona notizia per la struttura capitanata da Gilles Stafler che scongiura l’eventualità di correre con due soli piloti (Fabien Foret, originariamente ingaggiato per l’evento, non è stato “liberato” dal MAHI Racing Team India per i concomitanti impegni nel Mondiale Superbike), potendo così puntare alla pole position specie considerato l’incredibile 1’39″608 siglato da Gregory Leblanc nel turno dedicato ai piloti del Gruppo “Blue”. La Kawasaki Ninja ZX-10R #11 Pirelli punta così al tris, obiettivo tornare ad una vittoria che al Bol d’Or manca dal 2007 invece per Yamaha GMT94, terza in graduatoria grazie ai riferimenti di David Checa (1’40″555), Mathieu Gines (1’40″947) e Kenny Foray (1’41″255) a precedere i Campioni del Mondo in carica di Suzuki S.E.R.T., quarti nella graduatoria provvisoria con l’otto volte iridato Vincent Philippe (1’40″517), il neo-acquisto Erwan Nigon (1’41″076) e Anthony Delhalle (1’41″797) più l’ex MotoGP Damian Cudlin iscritto come “riserva”. Tra i top team dell’EWC il pluri-decorato team National Motos con la Honda #55 è sesto assoluto con Olivier Four, Arturo Tizon e Gregory Junod a precedere il Team Bolliger Switzerland (Kawasaki #8 per Horst Saiger, Daniel Sutter e Roman Stamm) e Yamaha Austria, ottavi con il Campione Australian Superbike in carica Wayne Maxwell (1’41″632), il giovane aussie Rick Olson (1’42″609) ed il veterano Igor Jerman (1’42″871).

Lo Junior Team Suzuki LMS comanda tra le Superstock

Davanti a loro figura l’equipaggio leader della classe Superstock, lo Junior Team Suzuki LMS con la GSX-R 1000 #72 affidata a Baptiste Guittet, Gregg Black ed Etienne Masson con una “media” di 1’41″956 addirittura 5° assoluti a precedere i Campioni del Mondo 2012 di Penz13 BMW, 9° (e 2° di classe) con la BMW S1000RR condotta da Jason Pridmore, Bastien Mackels (Campione IDM Superstock in carica) e Pedro Vallcaneras mentre Guy Martin, alla seconda presenza nel Mondiale Endurance dopo il sensazionale podio di Le Mans 2013, è 14° con la Suzuki GSX-R 1000 EWC del Team RC2L affiancato da uno specialista della disciplina ed ex-Campione del Mondo come Gwen Giabbani più Gareth Jones. Passando ai colori italiani, Emiliano Bellucci (1’44″300) con la Kawasaki #46 EWC del Flemmbo Leader Team è 21° assoluto, 28° e 14° di classe Superstock la Suzuki #411 del MCS Racing Ipone condotta anche da Gianluca Vizziello (1’44″109) a precedere la “Gixxer” #44 del Team No Limits con Andrea Boscoscuro (1’45″246), Giovanni Bussei (1’44″280) e Victori Caas (1’45″255) più Niccolò Rosso in qualità di “riserva”. Domani le seconde qualifiche ufficiali del Bol d’Or 2014.

78ème Bol d’Or
Classifica Qualifiche 1

01- Honda Racing – Honda CBR 1000RR – Da Costa/Foray/Gimbert – 1’40.802 (EWC)
02- Team Kawasaki SRC – Kawasaki ZX-10R – Leblanc/Lagrive/Salchaud – 1’40.809 (EWC)
03- Yamaha Racing GMT94 Michelin – Yamaha YZF R1 – Checa/Foray/Gines – 1’40.919 (EWC)
04- Suzuki Endurance Racing Team – Suzuki GSX-R 1000 – Philippe/Delhalle/Nigon – 1’41.130 (EWC)
05- Junior Team Suzuki LMS – Suzuki GSX-R 1000 – Guittet/Masson/Black – 1’41.956 (SST)
06- National Motos – Honda CBR 1000RR – Tizon/Four/Junod – 1’42.014 (EWC)
07- Team Bolliger Switzerland – Kawasaki ZX-10R – Saiger/Stamm/Sutter – 1’42.317 (EWC)
08- Monster Energy Yamaha YART – Yamaha YZF R1 – Maxwell/Olson/Jerman – 1’42.370 (EWC)
09- Penz13.com Frank Autowelt – BMW S1000RR – Pridmore/Vallcaneras/Mackels – 1’42.602 (SST)
10- Team Hall Motos 02 – Kawasaki ZX-10R – Tangre/Hedelin/De Carolis – 1’42.891 (SST)
11- Qatar Endurance Racing Team – Kawasaki ZX-10R – Cudlin/Al Naimi/Prinz – 1’42.935 (SST)
12- Team Motors Events April Moto – Suzuki GSX-R 1000 – Fastre/Savary/Storrar – 1’43.081 (EWC)
13- Tati Team Beaujolais Racing – Kawasaki ZX-10R – Enjolras/Chevaux/Prulhiere – 1’43.101 (SST)
14- Team R2CL – Suzuki GSX-R 1000 – Jones/Martin/Giabbani – 1’43.113 (EWC)
15- Team Traqueur Louit Moto 33 – Kawasaki ZX-10R – Perret/Marchand/Staring – 1’43.195 (SST)
16- Racing Team Sarazin – Kawasaki ZX-10R – Monge/Auger/Major – 1’43.232 (SST)
17- AM Moto Racing Competition – Suzuki GSX-R 1000 – Loiseau/Maitre/Buisson – 1’43.373 (ST)
18- Team 18 Sapeurs Pompiers – Kawasaki ZX-10R – Maurin/Egea/Alarcos – 1’43.513 (EWC)
19- Starteam Pam Racing – Suzuki GSX-R 1000 – Lucas/Hardt/Longearet – 1’43.519 (SST)
20- Marco Racing Team – Yamaha YZF R1 – Van Keymeulen/Jerman/Szkopek – 1’43.808 (EWC)
21- Flemmbo Leader Team – Kawasaki ZX-10R – Prosenik/Bellucci/Derine – 1’43.872 (EWC)
22- RS Speedbikes Racing – BMW S1000RR – Altendorfer/Bauer/Lowe – 1’44.104 (EWC)
23- Yamaha Viltais Experience – Yamaha YZF R1 – Bardet/Carrillo/Besnard – 1’44.210 (SST)
24- Aprilia Le Mans 2 Roues – Aprilia RSV4 – Polesso/Parisse/Chabany – 1’44.245 (SST)
25- Ecurie Chrono Sport 1 – Kawasaki ZX-10R – Mecene/Aubry/Maccio – 1’44.650 (SST)
26- AZ Motos – Suzuki GSX-R 1000 – Napoleone/Mezard/Dumain – 1’44.675 (SST)
27- Metiss JLC Moto – Metiss 1000 – Holub/Ayer/Cheron – 1’44.720 (Open)
28- MCS Racing Ipone – Suzuki GSX-R 1000 – Saseta/Vizziello/Santamaria – 1’44.834 (SST)
29- No Limits Motor Team – Suzuki GSX-R 1000 – Boscoscuro/Bussei/Casas – 1’44.927 (SST)
30- Volpker NRT 48 – BMW S1000RR – Stuppi/Hayato/Nadalet – 1’45.551 (SST)
31- Team Dunlop Motors Events – Suzuki GSX-R 1000 – Pepin/Louault/Hugot – 1’46.001 (SST)
32- TMC City Bike TRT 27 – Suzuki GSX-R 1000 – Aynie/Bilega/Diard – 1’46.035 (EWC)
33- Team Space Moto 37 – Suzuki GSX-R 1000 – Gallerand/Roche/Diguet – 1’46.074 (EWC)
34- Team Racing + Oui FM – Kawasaki ZX-10R – Vigneau/Dubarle/Duvigneau – 1’46.302 (SST)
35- Ecurie Chrono Sport 2 – Kawasaki ZX-10R – Bercot/Nishijima/Herveux – 1’46.815 (EWC)
36- ACR 74 – Suzuki GSX-R 1000 – Huguenin/Vial/Grippi – 1’46.900 (SST)
37- Team Guidon 11 – Suzuki GSX-R 1000 – Gelas/Descours/Arnal – 1’47.068 (SST)
38- Motobox Kremer – Suzuki GSX-R 1000 – Gaziello/Scherrer/Paavilainen – 1’47.523 (EWC)
39- BMRT 3D Endurance – Kawasaki ZX-10R – Mange/Burlin/Romanens – 1’47.557 (SST)
40- 2CP Racing Bourgogne – Kawasaki ZX-10R – Majastre/Cheli/Petitjean – 1’47.641 (SST)
41- MSR – Suzuki GSX-R 1000 – Lepand/Delanoe/Charloux – 1’48.400 (SST)
42- Team Mongore 13 – Kawasaki ZX-10R – Sanchez/Coulon/Jugnet – 1’49.105 (EWC)
43- PlusRace Competition – Suzuki GSX-R 1000 – Navarrete/Monier/Jacoby – 1’49.706 (SST)
44- ACRO Racing Team – Yamaha YZF R1 – Jean/Grimber/Lucas – 1’49.821 (SST)
45- Team JCB Acceleration – Kawasaki ZX-10R – Dubray/Meslet/Cahagnet – 1’52.361 (EWC)
46- Amazon Fire – Suzuki GSX-R 1000 – Remy/Wiriyahyutta/Takasugi – 1’52.438 (SST)

Bol d’Or: al via la 78esima edizione, l’ultima a Magny Cours

21 aprile 2014 

Pubblicato in Endurance

Il poster 2014 del Bol d'Or
La più prestigiosa maratona Endurance d’Oltralpe. Sabato 26 e domenica 27 aprile, per l’ultima volta sul tracciato di Magny-Cours, è in programma la 78esima edizione del Bol d’Or, round d’apertura del Mondiale Endurance targato FIM, competizione che vanta ben 92 anni di storia con trascorsi a Vaujours (1922), Saint-Germain (1923-1936 più in tre occasioni successive), Montlhery (1937-1970), Le Mans (1971-1979) ed al Paul Ricard di Le Castellet (1980-1999) per poi arrivare ai tre lustri di militanza a Magny-Cours (2000-2014). Come detto il “78ème Bol d’Or” in programma questo fine settimana sarà l’ultimo a Nevers, con la conferma da parte del promoter Larivière Organisation del (graditissimo) ritorno a Le Castellet a partire dal 2015 non più nel mese di aprile, bensì nel tradizionale appuntamento a settembre con un nuovo “scambio-date” con la 24 Heures Moto di Le Mans.

L’ultimo Bol d’Or a Magny Cours, con tante tematiche d’interesse

Per l’ultima edizione del Bol d’Or sul tracciato di Magny-Cours non mancheranno gli spunti d’interesse da affrontare a partire dalle prime prove di giovedì 24 aprile che apriranno ufficialmente la stagione 2014 del FIM Endurance World Championship e della FIM Endurance World Cup. In trionfo nell’ultimo biennio, il Team Kawasaki SRC di Gilles Stafler punterà al tris in un 2014 che vedrà l’equipaggio #11 (tradizionale numero di Kawasaki France) impegnato esclusivamente nelle maratone Endurance di 24 ore della Francia (Bol d’Or e Le Mans). Senza la disponibilità di due artefici del trionfo 2013 come Loris Baz e Jeremy Guarnoni (impegnati nello stesso weekend ad Assen nel Mondiale Superbike), il Team Kawasaki SRC con il supporto di Pirelli potrà contare sulla riconferma del “capitano” e Campione FSBK in carica (10 vittorie e 2 secondi posti in 13 gare) Gregory Leblanc, con la Kawasaki #11 vincitore delle ultime due edizioni del Bol d’Or e nell’ultimo quadriennio alla 24 Heures Moto di Le Mans. Leblanc sarà affiancato da un ex-Campione del Mondo Endurance ed un quattro volte vincitore del Bol d’Or (con Suzuki S.E.R.T. nel 2004, 2005, 2006 e 2008) come Matthieu Lagrive, reduce dalla trionfale apparizione da wild card nel FSBK a Le Mans. La coppia “titolare” di Kawasaki SRC sarà inoltre affiancata da Nicolas Salchaud (promessa del motociclismo francese) e, contratto permettendo, da Fabien Foret, teoricamente impegnato nel Mondiale Superbike ad Assen con MAHI Racing Team India Kawasaki, ma regolarmente iscritto ed ingaggiato da Gilles Stafler per l’evento.

Scatta il Mondiale Endurance 2014

Il Team Kawasaki SRC punterà alla terza vittoria di fila, doppio obiettivo invece per gli altri top-team al via: il gradino più alto del podio e punti preziosi per la classifica di campionato del Mondiale Endurance. Da Campioni del Mondo in carica, Suzuki S.E.R.T. darà l’assalto al 14esimo (!) titolo iridato e alla 16esima (!!) vittoria al Bol d’Or con un equipaggio parzialmente rinnovato in sella alla Suzuki GSX-R 1000 #1: riconfermatissimi Vincent Philippe (vincitore del Bol d’Or nel 2004, 2005, 2006, 2008, 2009, 2010 e 2011) e Anthony Delhalle (in trionfo soltanto nel 2011) ci saranno due ex-BMW Motorrad France come Erwan Nigon e Damian Cudlin, vero poker d’assi per puntare subito a preziosi punti “mondiali”. Medesimo obiettivo per i due team di riferimento Yamaha: GMT94, in trionfo nel 2007 (all’epoca spezzando l’egemonia di successi S.E.R.T.), si ripresenta al via con il rinnovato equipaggio formato da David Checa (all’undicesimo anno di fila con la compagine di Christophe Guyot), Kenny Foray più Mathieu Gines ed in qualità di “riserva” Lucas Mahias ai comandi della R1 #94 Michelin. Difenderanno i colori Monster Energy Yamaha YART con la R1 #7 Michelin invece il veterano Igor Jerman e gli “aussie” Rick Olson (protagonista della Formula Xtreme australiana con Yamaha) ed il Campione ASBK in carica Wayne Maxwell, aspettando l’apporto di Katsuyuki Nakasuga (per la 8 ore di Suzuka) e di Broc Parkes (per la 8 ore di Doha).

Kawasaki SRC in trionfo nelle ultime due edizioni

Accanto a questi top team, il 2014 segna il “ritorno” della Honda, non più sotto le insegne di “Honda TT Legends”, bensì con i colori “Honda Racing” seppur con la medesima struttura tecnica (ulteriormente “rafforzata”) diretta da Neil Tuxworth. Con la nuova Honda CBR 1000RR Fireblade SP #111 Dunlop correranno tre piloti francesi senza bisogno di presentazioni: Sebastien Gimbert, Julien Da Costa e Freddy Foray più l’australiano Jason O’Halloran, presente come “riserva” per ogni eventualità. Velocissimo nei test invernali, l’equipaggio Honda Racing #111 si pone subito tra i pretendenti alla vittoria in uno schieramento di 42 team ai nastri di partenza: 20 della top class EWC, 21 in Superstock più l’originale Metiss della classe Open. Tra gli “outsider” dell’EWC doverosa menzione per il Team R2CL Suzuki con Gwen Giabbani e Gareth Jones affiancati dalla stella delle corse su strada Guy Martin (sul podio all’esordio nell’Endurance lo scorso anno a Le Mans), il Bolliger Team Switzerland (oltre 30 anni di militanza nella specialità, sempre con Kawasaki #8) ed il Team National Motos con la Honda #55 per Olivier Four, Arturo Tizon e Gregory Junod.

Al via anche la FIM Endurance World Cup

Parallelamente alla corsa per l’assoluta, al Bol d’Or sono in palio punti importanti per la classe Superstock con un tocco di tricolore al via: il No Limits Motor Team di Moreno Codeluppi con la Suzuki GSX-R 1000 #44 per Victor Casas, Andrea Boscoscuro, Giovanni Bussei e Niccolò Rosso, il MCS Racing Ipone (Suzuki #411) diretto da Andrea Fanotto con Gianluca Vizziello, Albert Santamaria e Ricardo Saseta. Restando in “Casa Italia”, Emiliano Bellucci difenderà i colori del Team Flembbo #46 su Kawasaki, ma iscritta alla classe “EWC”.

78ème Bol d’Or
Il Programma

Giovedì 24 aprile

14.00 – 16.00: Prove Libere
17.20 – 17.40: Qualifiche 1 (Piloti Gruppo Blu)
17.50 – 18.10: Qualifiche 1 (Piloti Gruppo Bianco)
18.20 – 18.40: Qualifiche 1 (Piloti Gruppo Rosso)
18.50 – 19.10: Qualifiche 1 (Piloti Gruppo Verde)
21.10 – 22.30: Prove Libere in notturna

Venerdì 25 aprile

12.25 – 12.45: Qualifiche 1 (Piloti Gruppo Blu)
12.55 – 13.15: Qualifiche 1 (Piloti Gruppo Bianco)
13.25 – 13.45: Qualifiche 1 (Piloti Gruppo Rosso)
13.55 – 14.15: Qualifiche 1 (Piloti Gruppo Verde)

Sabato 26 aprile

09.40 – 10.25: Warm Up
15.00: Partenza

Yamaha GMT94 e Suzuki SERT candidati alla vittoria

L’elenco iscritti

1- Suzuki Endurance Racing Team – Suzuki GSX-R 1000 – Philippe/Delhalle/Nigon/Cudlin (EWC)
2- Team RC2L – Suzuki GSX-R 1000 – Giabbani/Jones/Martin (EWC)
3- AM Moto Racing Competition – Suzuki GSX-R 1000 – Loiseau/Maitre/Buisson (STK)
4- Tati Team Beaujolais Racing – Kawasaki ZX-10R – Enjolras/Chevaux/Prulhiere/Perdriat (STK)
5- Team Hall Motos 02 – Kawasaki ZX-10R – Hedelin/De Carolis/Ganfornina/Berchet (STK)
7- Monster Energy Yamaha YART – Yamaha YZF R1 – Jerman/Olson/Maxwell (EWC)
8- Team Bolliger Switzerland – Kawasaki ZX-10R – Saiger/Stamm/Sutter/Garcia (EWC)
11- Team Kawasaki SRC – Kawasaki ZX-10R – Leblanc/Lagrive/Foret/Salchaud (EWC)
13- Penz13.com Franks Autowelt – BMW S1000RR – Pridmore/Vallcaneras/Mackels/Van Keymeulen (STK)
14- Maco Racing Team – Yamaha YZF R1 – Rita/Svitok (EWC)
18- Team 18 Sapeurs Pompiers – Kawasaki ZX-10R – Maurin/Egea/Alarcos (EWC)
19- Plus Race Competition – Suzuki GSX-R 1000 – Navarrete/Monier/Jacoby/Betelli (STK)
21- 2 CP Racing Bourgogne – Kawasaki ZX-10R – Majastre/Cheli/Petitjean/Simon (STK)
27- TMC City Bike TRT 27 – Suzuki GSX-R 1000 – Aynie/Bilega/Diard/Houdayer (EWC)
33- Team Louit Moto 33 – Kawasaki ZX-10R – Pilot/Jonchiere/Bonastre (STK)
37- Team Space Moto 37 – Suzuki GSX-R 1000 – Nouvellon/Gallerand/Roche/Diguet (EWC)
39- Team Guidon 11 – Suzuki GSX-R 1000 – Gelas/Descours/Arnal (STK)
44- No Limits Motor Team – Suzuki GSX-R 1000 – Casas/Boscoscuro/Bussei/Rosso (STK)
45- Metiss JLC Moto – Metiss 1000 – Huvier/Cheron (Open)
46- Team Flembbo Leader Team – Kawasaki ZX-10R – Prozenic/Bellucci/Derine/Galotte (EWC)
47- MSR – Suzuki GSX-R 1000 – Lepand/Delanoe/Charloux/Nangeroni (STK)
50- Team Motors Events April Moto – Suzuki GSX-R 1000 – Fastre/Savary/Storrar (EWC)
51- Ecurie Chrono Sport 2 – Kawasaki ZX-10R – Bercot/Maccio/Herveux/Ferre (EWC)
55- Team National Motos – Honda CBR 1000RR – Tizon/Junod/Four (EWC)
56- RS Speedbikes Racing – BMW S1000RR – Altendorfer/Bauer/Lowe/Kollan (EWC)
58- BMRT 3D Endurance – Kawasaki ZX-10R – Mange/Burlin/Romanens/Guillot (STK)
60- Team Racing + Oui FM – Kawasaki ZX-10R – Dubarle/Duvigneau/Duvigneau (STK)
63- AZ Motos – Suzuki GSX-R 1000 – Mezard/Dumain/Napoleone/Kokes (STK)
65- Motobox Kremer Racing by Shell Advance – Suzuki GSX-R 1000 – Scherrer/Paavilainen/Gaziello (EWC)
66- Racing Team Sarazin – Kawasaki ZX-10R – Monge/Auger/Major (STK)
67- Starteam Pam Racing – Suzuki GSX-R 1000 – Lucas/Hardt/Longearet (STK)
69- Ecurie Chrono Sport 1 – Kawasaki ZX-10R – Jond/Mecene/Nishijima (STK)
71- Team Mongore 13 – Kawasaki ZX-10R – Sanchez/Coulon/Taillandier/Coulon (EWC)
72- Junior Team Suzuki LMS – Suzuki GSX-R 1000 – Guittet/Masson/Black/Camus (STK)
74- ACR 74 – Suzuki GSX-R 1000 – Huguenin/Vial/Grippi/Schertenleib (STK)
82- Team JCB Acceleration – Kawasaki ZX-10R – Cahagnet/Demarey/Dubray/Cohen (EWC)
94- Yamaha Racing GMT94 Michelin – Yamaha YZF R1 – Checa/Foray/Gines/Mahias (EWC)
95- QMMF Racing Team – Kawasaki ZX-10R – Cudlin/Al Naimi/Prinz/Al Sulaiti (STK)
111- Honda Racing – Honda CBR 1000RR – Da Costa/Foray/Gimbert/O’Halloran (EWC)
211- Team Dunlop Motors Events – Suzuki GSX-R 1000 – Pepin/Louault/Hugot/Dehaye (STK)
333- Yamaha Viltais Experience – Yamaha YZF R1 – Bardet/Besnard/Carrillo/Nigon (STK)
411- MCS Racing Ipone – Suzuki GSX-R 1000 – Saseta/Vizziello/Santamaria (STK)

La partenza del Bol d'Or 2013

L’albo d’oro (Pilota/Equipaggio, Moto, Circuito)

1922: Zind (Motosacoche) Vaujors
1923: Zind (Motosacoche) Saint-Germain
1924: Francisquet (Sunbeam) Saint-Germain
1925: Francisquet (Sunbeam) Saint-Germain
1926: Damitio (Sunbeam) Saint-Germain
1927: Lempereur (FN) Fontainebleau
1928: Vroonen (Gillet-Herstal) Saint-Germain
1929: Vroonen (Gillet-Herstal) Saint-Germain
1930: Debaisieux (Monet-Goyon) Saint-Germain
1931: Patural (Velocette) Saint-Germain
1932: Jeannin (Jonghi) Saint-Germain
1933: Boura (Velocette) Saint-Germain
1934: Willing (Velocette) Saint-Germain
1935: Boura (Norton) Saint-Germain
1936: Craet (Gillet-Herstal) Saint-Germain
1937: Tabart (Norton) Montlhery
1938: Tinoco (Harley-Davidson) Montlhery
1939: Hordelalay (Motobecane) Montlhery

Dal 1940 al 1946 evento non disputato per la Seconda Guerra Mondiale

1947: Lefevre (Norton) Saint-Germain
1948: Lenglet (BMW) Saint-Germain
1949: Lefevre (Norton) Montlhery
1950: Lefevre (Norton) Montlhery
1951: Lefevre (Norton) Saint-Germain
1952: Collignon (Moto Guzzi) Montlhery
1953: Lefevre (Norton) Montlhery
1954: Weingartmann/Volzwinkler (Puch) Montlhery
1955: Hamersmid/Klint (Jawa) Montlhery
1956: Lefevre/Briand (Norton) Montlhery
1957: Lefevre/Briand (Norton) Montlhery
1958: Inizan/Mutel (Triumph) Montlhery
1959: Bargetzi/Briand (Norton) Montlhery
1960: Maucherat/Vasseur (BMW) Montlhery

Dal 1961 al 1968 evento non disputato

1969: Rougerie/Urdich (Honda) Montlhery
1970: Dickie/Smart (Triumph) Montlhery
1971: Tait/Pickrell (Triumph) Le Mans
1972: Debrock/Ruiz (Honda) Le Mans
1973: Debrock/Tchernine (Honda) Le Mans
1974: Genoud/Godier (Kawasaki) Le Mans
1975: Genoud/Godier (Kawasaki) Le Mans
1976: Georges/Chemarin (Honda) Le Mans
1977: Leon/Chemarin (Honda) Le Mans
1978: Leon/Chemarin (Honda) Le Mans
1979: Leon/Chemarin (Honda) Le Mans
1980: Samin/Gross (Suzuki) Le Castellet
1981: Sarron/Jaubert (Honda) Le Castellet
1982: Lafond/Guilleux/Igoa (Kawasaki) Le Castellet
1983: Sarron/Roche/Bertin (Honda) Le Castellet
1984: Oudin/De Radigues (Suzuki) Le Castellet
1985: Vieira/Coudray/Igoa (Honda) Le Castellet
1986: Sarron/Bolle/Battistini (Honda) Le Castellet
1987: Sarron/Mattioli/Battistini (Honda) Le Castellet
1988: Vieira/Sarron/Bouheben (Honda) Le Castellet
1989: Vieira/Mattioli/Burnett (Honda) Le Castellet
1990: Vieira/Mattioli/Mertens (Honda) Le Castellet
1991: Vieira/Duhamel/Battistini (Kawasaki) Le Castellet
1992: Rymer/Fogarty/Hislop (Kawasaki) Le Castellet
1993: Sarron/Deletang/Bonhuil (Suzuki) Le Castellet
1994: Sarron/Sarron/Nagai (Yamaha) Le Castellet
1995: Rymer/Battistini/d’Orgeix (Kawasaki) Le Castellet
1996: Vieira/Costes/Lavieille (Honda) Le Castellet
1997: Rymer/Morrisson/d’Orgeix (Kawasaki) Le Castellet
1998: Rymer/Morrisson/Goddard (Suzuki) Le Castellet
1999: Rymer/d’Orgeix/Lavieille (Suzuki) Le Castellet
2000: Deletang/Foret/Willis (Yamaha) Magny Cours
2001: Morrisson/Lavieille/Brian (Suzuki) Magny Cours
2002: Bayle/Gimbert/Dussauge (Suzuki) Magny Cours
2003: Bayle/Gimbert/Dussauge (Suzuki) Magny Cours
2004: Philippe/Kitagawa/Lagrive (Suzuki) Magny Cours
2005: Philippe/Kitagawa/Lagrive (Suzuki) Magny Cours
2006: Philippe/Kitagawa/Lagrive (Suzuki) Magny Cours
2007: Checa/Gimbert/Four (Yamaha) Magny Cours
2008: Philippe/Da Costa/Lagrive (Suzuki) Magny Cours
2009: Philippe/Foray/Four (Suzuki) Magny Cours
2010: Philippe/Dietrich/Foray (Suzuki) Magny Cours
2011: Philippe/Foray/Delhalle (Suzuki) Magny Cours
2012: Leblanc/Da Costa/Four (Kawasaki) Magny Cours
2013: Leblanc/Baz/Guarnoni (Kawasaki) Magny Cours

Bol d’Or: dal 2015 si tornerà al Paul Ricard di Le Castellet

17 aprile 2014 

Pubblicato in Endurance


La conferma, indiretta, è arrivata da “Moto Revue”, uno dei magazine editi da Larivière Organisation, a sua volta promoter dell’evento. A partire dal 2015 il Bol d’Or, tradizionale maratona Endurance d’Oltralpe giunta quest’anno alla sua 78esima edizione, tornerà a disputarsi al Circuit Paul Ricard di Le Castellet dopo 24 anni trascorsi a Nevers Magny Cours.

Teatro del Bol d’Or dal 1978 al 1999, il Le Castellet nel 2000 aveva lasciato il posto a Magny Cours per ragioni organizzative, una volta rilevato da Bernie Ecclestone che aveva deciso di far del Paul Ricard esclusivamente un “tracciato test” (da qui la denominazione di “High Tech Test Track”).

L’edizione del 25-27 aprile prossimi sarà così l’ultima del Bol d’Or a Magny Cours prima del ritorno a Le Castellet dal 2015. Oltre al cambio di sede, sarà modificato il calendario: non più nel mese di aprile, bensì a settembre, con a sua volta la 24 Heures Moto di Le Mans anticipata (secondo tradizione) proprio ad aprile.

Bol d’Or: il programma definitivo della 78esima edizione

14 aprile 2014 

Pubblicato in Endurance

Honda Racing tra i team attesi protagonisti del Bol d'Or
Larivière Organisation (promoter dell’evento) e la FIM (Fédération Internationale de Motocyclisme) hanno reso noto il programma del Bol d’Or 2014, 78esima edizione dell’evento dal 2000 in programma a Nevers Magny-Cours, prova inaugurale del FIM Endurance World Championship 2014 e della FIM Endurance World Cup riservata alla classe Superstock.

Rispetto al recente passato, non vi sono sostanziali modifiche nel programma con la partenza della maratona Endurance di 24 ore fissata per sabato 26 aprile alle ore 15:00.

Giovedì 24 e venerdì 25 aprile saranno invece le due giornate dedicate alle qualifiche ufficiali, rispettando gli orari qui di seguito riportati.

78ème Bol d’Or
Il Programma

Giovedì 24 aprile

14.00 – 16.00: Prove Libere
17.20 – 17.40: Qualifiche 1 (Piloti Gruppo Blu)
17.50 – 18.10: Qualifiche 1 (Piloti Gruppo Bianco)
18.20 – 18.40: Qualifiche 1 (Piloti Gruppo Rosso)
18.50 – 19.10: Qualifiche 1 (Piloti Gruppo Verde)
21.10 – 22.30: Prove Libere in notturna

Venerdì 25 aprile

12.25 – 12.45: Qualifiche 1 (Piloti Gruppo Blu)
12.55 – 13.15: Qualifiche 1 (Piloti Gruppo Bianco)
13.25 – 13.45: Qualifiche 1 (Piloti Gruppo Rosso)
13.55 – 14.15: Qualifiche 1 (Piloti Gruppo Verde)

Sabato 26 aprile

09.40 – 10.25: Warm Up
15.00: Partenza

Bol d’Or: l’elenco iscritti provvisorio dell’edizione 2014

9 aprile 2014 

Pubblicato in Endurance

Il Team Kawasaki SRC punta al tris
Larivière Organisation, promoter dell’evento, ha comunicato l’entry list provvisoria della 78esima edizione del Bol d’Or, grande classica del motociclismo d’Oltralpe che dal 2000 si disputa sul tracciato di Magny Cours, prova inaugurale del FIM Endurance World Championship 2014. Al momento sono soltanto 42 gli equipaggi regolarmente iscritti: 20 della top class EWC, 21 in Superstock più la Metiss della classe Open.

Campione del Mondo in carica, il Suzuki Endurance Racing Team (S.E.R.T.) darà l’assalto al 14° titolo di categoria con la Suzuki GSX-R 1000 #1 affidata a Vincent Philippe, Anthony Delhalle, Erwan Nigon più Damian Cudlin. Proveranno ad impensierire la compagine di Dominique Meliand i Campioni del Mondo 2004 di Yamaha GMT94 (David Checa, Kenny Foray, Mathieu Gines più Lucas Mahias in qualità di “riserva”) ed i Campioni del Mondo 2009 di Monster Energy Yamaha YART (Igor Jerman, Ricky Olson e Wayne Maxwell), così come da non sottovalutare l’ambizioso team ufficiale Honda Racing (ex-Honda TT Legends) con la CBR 1000RR Fireblade SP condotta da Freddy Foray, Julien Da Costa e Sebastien Gimbert più Jason O’Halloran iscritto come “riserva”.

Punterà al tris dopo i successi del biennio 2012-2013 il Team Kawasaki SRC, iscritto alle sole maratone Endurance d’Oltralpe, con diversi cambiamenti in sella alla Kawasaki Ninja ZX-10R #11: accanto al riconfermatissimo Gregory Leblanc correrà il pluri-Campione del Mondo Matthieu Lagrive, Fabien Foret e Nicolas Salchaud.

Due sono i team italiani riconfermati al via nell’ambito della FIM Endurance World Cup (classe Superstock): il No Limits Motor Team di Moreno Codeluppi con la Suzuki GSX-R 1000 #44 per Victor Casas, Andrea Boscoscuro, Giovanni Bussei e Niccolò Rosso, il MCS Racing Ipone (Suzuki #411) diretto da Andrea Fanotto per il momento con Gianluca Vizziello, Albert Santamaria e Ricardo Saseta. Restando in “Casa Italia”, Emiliano Bellucci difenderà i colori del Team Flembbo #46 su Kawasaki.

78ème Bol d’Or
L’entry list provvisoria

1- Suzuki Endurance Racing Team – Suzuki GSX-R 1000 – Philippe/Delhalle/Nigon/Cudlin (EWC)
2- Team RC2L – Suzuki GSX-R 1000 – Giabbani/Jones/Martin (EWC)
3- AM Moto Racing Competition – Suzuki GSX-R 1000 – Loiseau/Maitre/Buisson (STK)
4- Tati Team Beaujolais Racing – Kawasaki ZX-10R – Enjolras/Chevaux/Prulhiere/Perdriat (STK)
5- Team Hall Motos 02 – Kawasaki ZX-10R – Hedelin/De Carolis/Ganfornina/Berchet (STK)
7- Monster Energy Yamaha YART – Yamaha YZF R1 – Jerman/Olson/Maxwell (EWC)
8- Team Bolliger Switzerland – Kawasaki ZX-10R – Saiger/Stamm/Sutter/Garcia (EWC)
11- Team Kawasaki SRC – Kawasaki ZX-10R – Leblanc/Lagrive/Foret/Salchaud (EWC)
13- Penz13.com Franks Autowelt – BMW S1000RR – Pridmore/Vallcaneras/Mackels/Van Keymeulen (STK)
14- Maco Racing Team – Yamaha YZF R1 – Rita/Svitok (EWC)
18- Team 18 Sapeurs Pompiers – Kawasaki ZX-10R – Maurin/Egea/Alarcos (EWC)
19- Plus Race Competition – Suzuki GSX-R 1000 – Navarrete/Monier/Jacoby/Betelli (STK)
21- 2 CP Racing Bourgogne – Kawasaki ZX-10R – Majastre/Cheli/Petitjean/Simon (STK)
27- TMC City Bike TRT 27 – Suzuki GSX-R 1000 – Aynie/Bilega/Diard/Houdayer (EWC)
33- Team Louit Moto 33 – Kawasaki ZX-10R – Pilot/Jonchiere/Bonastre (STK)
37- Team Space Moto 37 – Suzuki GSX-R 1000 – Nouvellon/Gallerand/Roche/Diguet (EWC)
39- Team Guidon 11 – Suzuki GSX-R 1000 – Gelas/Descours/Arnal (STK)
44- No Limits Motor Team – Suzuki GSX-R 1000 – Casas/Boscoscuro/Bussei/Rosso (STK)
45- Metiss JLC Moto – Metiss 1000 – Huvier/Cheron (Open)
46- Team Flembbo Leader Team – Kawasaki ZX-10R – Prozenic/Bellucci/Derine/Galotte (EWC)
47- MSR – Suzuki GSX-R 1000 – Lepand/Delanoe/Charloux/Nangeroni (STK)
50- Team Motors Events April Moto – Suzuki GSX-R 1000 – Fastre/Savary/Storrar (EWC)
51- Ecurie Chrono Sport 2 – Kawasaki ZX-10R – Bercot/Maccio/Herveux/Ferre (EWC)
55- Team National Motos – Honda CBR 1000RR – Tizon/Junod/Four (EWC)
56- RS Speedbikes Racing – BMW S1000RR – Altendorfer/Bauer/Lowe/Kollan (EWC)
58- BMRT 3D Endurance – Kawasaki ZX-10R – Mange/Burlin/Romanens/Guillot (STK)
60- Team Racing + Oui FM – Kawasaki ZX-10R – Dubarle/Duvigneau/Duvigneau (STK)
63- AZ Motos – Suzuki GSX-R 1000 – Mezard/Dumain/Napoleone/Kokes (STK)
65- Motobox Kremer Racing by Shell Advance – Suzuki GSX-R 1000 – Scherrer/Paavilainen/Gaziello (EWC)
66- Racing Team Sarazin – Kawasaki ZX-10R – Monge/Auger/Major (STK)
67- Starteam Pam Racing – Suzuki GSX-R 1000 – Lucas/Hardt/Longearet (STK)
69- Ecurie Chrono Sport 1 – Kawasaki ZX-10R – Jond/Mecene/Nishijima (STK)
71- Team Mongore 13 – Kawasaki ZX-10R – Sanchez/Coulon/Taillandier/Coulon (EWC)
72- Junior Team Suzuki LMS – Suzuki GSX-R 1000 – Guittet/Masson/Black/Camus (STK)
74- ACR 74 – Suzuki GSX-R 1000 – Huguenin/Vial/Grippi/Schertenleib (STK)
82- Team JCB Acceleration – Kawasaki ZX-10R – Cahagnet/Demarey/Dubray/Cohen (EWC)
94- Yamaha Racing GMT94 Michelin – Yamaha YZF R1 – Checa/Foray/Gines/Mahias (EWC)
95- QMMF Racing Team – Kawasaki ZX-10R – Cudlin/Al Naimi/Prinz/Al Sulaiti (STK)
111- Honda Racing – Honda CBR 1000RR – Da Costa/Foray/Gimbert/O’Halloran (EWC)
211- Team Dunlop Motors Events – Suzuki GSX-R 1000 – Pepin/Louault/Hugot/Dehaye (STK)
333- Yamaha Viltais Experience – Yamaha YZF R1 – Bardet/Besnard/Carrillo/Nigon (STK)
411- MCS Racing Ipone – Suzuki GSX-R 1000 – Saseta/Vizziello/Santamaria (STK)

Bol d’Or: conclusi i “Pre Test” ufficiali a Magny Cours

4 aprile 2014 

Pubblicato in Endurance

Gregory Leblanc con la Kawasaki SRC
Lunedì 31 marzo e martedì 1 aprile il Circuito di Nevers Magny-Cours ha ospitato i tradizioni “Pre Test” ufficiali del Bol d’Or 2014, atto inaugurale del FIM Endurance World Championship e della FIM Endurance World Cup riservata alla classe Superstock in programma il 26-27 aprile prossimi. Dal 2000 in agenda a Magny-Cours, la 78esima edizione del Bol d’Or offre una vasta schiera di potenziali candidati alla vittoria, tutti regolarmente presenti ai “Pre Test”.

In trionfo nelle precedenti due edizioni, il Team Kawasaki SRC di Gilles Stafler, impegnato esclusivamente nelle maratone Endurance d’Oltralpe (Bol d’Or e 24 Heures Moto di Le Mans), ha presentato la propria line-up che salirà in sella alla Kawasaki Ninja ZX-10R #11 gommata Pirelli: oltre ai già annunciati Gregory Leblanc (Campione FSBK in carica, in trionfo al Bol d’Or nell’ultimo biennio) ed il pluri-Campione del Mondo Matthieu Lagrive è stato ingaggiato Nicolas Salchaud in qualità di “riserva” e Fabien Foret, presente a Magny-Cours, ma non ancora confermato nell’entry list in quanto impegnato nel weekend del 26-27 aprile ad Assen nel Mondiale Superbike con il Mahi Kawasaki Racing Team India.

Vincent Philippe con Suzuki SERT

Equipaggio definito invece per i Campioni del Mondo in carica del Suzuki Endurance Racing Team (S.E.R.T.), a caccia del 14° titolo di categoria con Vincent Philippe, Anthony Delhalle, il neo-acquisto Erwan Nigon più Damian Cudlin, ingaggiato proprio in occasione dei Test a Magny Cours come “riserva”, quest’ultimi due rimasti senza una moto in seguito al disimpegno di BMW Motorrad France Team Thevent.

In casa Yamaha riconferma dei programmi per i Campioni del Mondo 2004 di Yamaha GMT94 (David Checa, Kenny Foray, Mathieu Gines più Lucas Mahias in qualità di “riserva”) e per i Campioni del Mondo 2009 di Monster Energy Yamaha YART, al via con Igor Jerman e gli “aussie” Wayne Maxwell e Rick Olson. Tra i team dell’EWC da seguire doverosa menzione per il Team R2CL con Gwen Giabbani e Gareth Jones affiancati dalla “stella” del TT Guy Martin, alla seconda esperienza nell’Endurance dopo il sorprendente podio all’esordio dello scorso anno a Le Mans.

Il ritorno della Honda

In occasione dei “Pre Test” a Magny-Cours ha pubblicamente esordito il team ufficiale Honda Racing (ex-Honda TT Legends) con la nuova CBR 1000RR SP #111 per Sebastien Gimbert, Freddy Foray e Julien Da Costa più Jason O’Halloran, poker d’assi destinato a riportare la casa dell’ala dorata nelle posizioni che contano dell’EWC.

Pagina Successiva »