Superstock 1000: schieramento 2015 di assoluto valore

13 gennaio 2015 

Pubblicato in Superstock, World Superbikes


Uno tra gli schieramenti più competitivi ed equilibrati per livello dell’ultimo lustro. Così si presenta la Superstock 1000 FIM Cup per la stagione 2015, completamente rinnovata ed ancor più avvincente rispetto al recente passato grazie all’innalzamento del limite d’età (da 26 a 28 anni) che ha permesso a diverse squadre di potersi accordare con professionisti affermati del motociclismo internazionale. Vantando un rinnovato interesse da parte delle case costruttrici (nelle prossime settimane saranno omologate presso le competenti sedi FIM le nuove BMW S1000RR 2015, Ducati Panigale R e Yamaha YZF-R1), la griglia di partenza della FIM Cup 2015 presenta non pochi pretendenti al titolo di categoria.

Promosso al Mondiale Superbike il Campione in carica Leandro Mercado, il Barni Racing Team ha stretto un accordo con il Triple M Racing di Francoforte per dar vita al ‘Triple M by Barni Racing’, formazione che affiderà due Panigale a Ondrej Jezek e Marc Moser. Sempre con Ducati tornerà l’Althea Racing con l’ex protagonista del Mondiale 125-250cc Raffaele De Rosa e l’esordiente Luca Salvadori, mentre l’EAB Racing Team potrà contare su Tony Covena (‘sceso’ dal Mondiale Supersport) e Fabio Massei, sulla carta tra i potenziali favoriti per la vittoria finale.

Sfiorato il titolo 2014 (perso a poche curve dal traguardo), il vice-Campione in carica Lorenzo Savadori è atteso invece al via con la nuova Aprilia RSV4 RR di Nuova M2 Racing in squadra con l’imolese Kevin Calia, Campione CIV Moto3 2012 e rivelazione dell’ultimo biennio nella Superbike tricolore.

Oltre ad Aprilia, il 2015 sancisce il prepotente ritorno Yamaha nella categoria grazie alla nuova YZF-R1. Il Team MRS Racing (Morillas Racing School) ha già annunciato il ‘dream team’ formato da Florian Marino (3° nel Mondiale Supersport 2014) e Kev Coghlan (a sua volta al rientro nella STK1000 passando dal WSS), i quali hanno avuto modo di provare la YZF-R1M nei giorni scorsi ad Alcarras. Sempre con Yamaha, il rientrante Team Trasimeno vanterà nel proprio organico Jeremy Guarnoni e Remo Castellarin, attesi al via anche del CIV Superbike (con Pirelli)

La Kawasaki ha invece rinnovato la fiducia con il Team Pedercini che proseguirà ad alti livelli l’impegno nella STK1000 scommettendo su Romain Lanusse e sul rientro di Bryan Staring, già contendente al titolo nella stagione 2012.

Superstock 1000: Bryan Staring torna al Team Pedercini

9 gennaio 2015 

Pubblicato in Superstock, World Superbikes


La Superstock 1000 FIM Cup riaccoglie un grande protagonista. Dopo un biennio trascorso tra MotoGP (2013 con la FTR Honda MGP12 del team Gresini), Superbike (con Grillini Kawasaki), Supersport (Rivamoto Honda) e BSB (occasionalmente con il Team WD40 Kawasaki), al via della stagione 2015 si ripresenterà Bryan Staring. L’australiano farà il suo ritorno nella serie riservata ai piloti under-28 con una Kawasaki Ninja ZX-10R del Team Pedercini accanto al riconfermato Romain Lanusse.

Proprio con la compagine di Volta Mantovana Staring si era distinto in positivo nel biennio 2011-2012, conquistando complessivamente tre vittorie (le prime in 12 anni per la Kawasaki nella categoria), il 4° posto in classifica nel 2012 (lottando per il titolo), disputando anche la prova di Phillip Island del World Superbike con una top-10 all’attivo.

Laureatosi in madrepatria campione nazionale delle classi 125 GP, Supersport e Superbike (nel 2010 con Cougar Bourbon Honda) conquistando anche due affermazioni alla prestigiosa Kings of Wanneroo che si disputa al Barbagallo Raceway, Staring nel recente passato è stato anche pilota HM Plant Honda nella Superstock 1000 britannica.

Firmare per Kawasaki e per il Team Pedercini per me rappresenta un’opportunità di tornare in corsa per qualcosa di importante“, afferma Bryan Staring. “Quello che ho sempre voluto è lottare per vincere, evidentemente ho avuto una buona stella: con il Team Pedercini e Kawasaki avrò senza dubbio l’occasione di farlo quest’anno. La miglior opzione possibile per me, sono davvero felice di tornare nella Superstock 1000“.

Superstock 1000: le novità della stagione 2015

1 gennaio 2015 

Pubblicato in Superstock, World Superbikes


La diciassettesima stagione della Superstock 1000 internazionale, l’undicesima consecutiva riconosciuta in qualità di ‘FIM Cup’ da parte della Fédération Internationale de Motocyclisme, presenta diverse novità per quanto concerne l’ordinamento tecnico e sportivo. Innalzato il limite d’età, rivisti i criteri d’omologazione delle moto al via, di seguito le principali modifiche apportate da FIM e dal promoter Dorna WSBK per la stagione 2015.

- Limite d’età. Alla stagione 2015 della Superstock 1000 FIM Cup potranno prender parte i piloti nati nel periodo compreso dal 1 gennaio 1987 al 29 marzo 1999. Il limite d’età sarà pertanto innalzato da 26 a 28 anni.

- Calendario. Riconfermate sostanzialmente le date del 2014, dopo un’assenza di un paio di stagioni la STK1000 tornerà ad affiancare la Superbike e Supersport a Donington Park (Regno Unito) nel fine settimana del 24 maggio. Restano due invece le tappe italiane del calendario: all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola il 10 maggio, al Misano World Circuit Marco Simoncelli il 21 giugno.

12/04: MotorLand Aragón (Spagna)
19/04: Assen (Olanda)
10/05: Imola (Italia)
24/05: Donington Park (Regno Unito)
07/06: Portimão (Portogallo)
21/06: Misano Adriatico (Italia)
20/09: Jerez (Spagna)
04/10: Magny-Cours (Francia)

- Omologazioni delle moto. Come nel Mondiale Superbike, anche nella Superstock 1000 FIM Cup è stata rivista la procedura d’omologazione delle moto ammesse al via. Ciascun costruttore dovrà produrre 125 esemplari di moto entro la prima ispezione da parte dei delegati FIM, 250 entro il 31 dicembre dell’anno in corso, 1000 entro il 31 dicembre della stagione successiva. Il prezzo di listino delle moto di serie non dovrà inoltre superare i 33.000 euro (40.000 euro il ‘price cap’ per quanto concerne il World Superbike).

Superstock 1000: nasce il team Triple M by Barni Racing

16 dicembre 2014 

Pubblicato in Superstock, World Superbikes


Campione Superstock 1000 FIM Cup con Leandro Mercado e del CIV Superbike in carica con Ivan Goi, parallelamente al programma nel World Superbike proprio con Mercado, il Barni Racing Team proseguirà l’impegno nella STK1000 internazionale l’anno prossimo. La compagine di Marco Barnabò ha infatto stretto un accordo con il Triple M Racing di Francoforte per dar vita al team ‘Triple M by Barni Racing‘.

Questa nuova struttura vedrà sempre il coordinamento della compagine bergamasca sia dal punto di vista tecnico che dell’immagine. Questa collaborazione verrà capitanata dal team manager Manuel Cappelletti che avrà anche il compito di gestire e coordinare i rapporti tra le due realtà.

Per questo impegno il Triple M by Barni Racing si presenterà al via della Superstock 1000 FIM Cup con due Ducati 1199 Panigale R per Ondrej Jezek e Marc Moser: il primo ha già corso con Barni Racing Team quest’anno, mentre Marc Moser ha difeso i colori del Triple M Racing by Ducati Frankfurt nell’ultimo triennio tra IDM Superbike e Superstock 1000 FIM Cup.

Superstock 1000: EAB Racing Team con Massei e Covena

7 dicembre 2014 

Pubblicato in Superstock, World Superbikes


Per il secondo anno consecutivo al via della Superstock 1000 FIM Cup con due Ducati 1199 Panigale R, EAB Racing Team per la stagione 2015 ha annunciato la riconferma in squadra di Fabio Massei e l’ingaggio di Tony Covena. Recentemente impegnati in un Test a Jerez insieme alle squadre del World Superbike, i due portacolori della compagine di Ferry Schoenmakers puntano in alto per il 2015.

Al secondo anno con EAB Racing Team, l’ex Campione CIV Superstock 600 Fabio Massei ha tutto il potenziale per ambire al titolo di categoria dopo un 2014 che lo ha visto concludere 7° in campionato con due podi (2° ad Imola, 3° a Misano) e una pole position (ad Imola) all’attivo.

Il mio obiettivo, così come quello della squadra, è di vincere il titolo nel 2015“, ha dichiarato Fabio Massei. “Sappiamo che ce la possiamo fare e ho gran fiducia nel nostro potenziale. Per il 2014 siamo stati veloci ogni fine settimana, ma non altrettanto fortunati. Nei recenti test a Jerez abbiamo lavorato molto bene con la moto 2014, questo ci lascia ben sperare per l’anno prossimo“.

Accanto a Massei, esordirà nella Superstock 1000 FIM Cup l’olandese Tony Covena, dai convincenti trascorsi nell’Europeo Superstock 600 (3 podi, 6° nel 2010 e 2013), quest’anno impegnato nel Mondiale Supersport con Kawasaki Intermoto Ponyexpres.

Dopo una difficile stagione in Supersport sono felicissimo di entrare a far parte dell’EAB Racing Team“, ha ammesso Tony Covena. “Per me era giunto il momento di lasciare la 600cc, sono convinto che la Panigale sia la moto più congeniale per me. Il primo Test a Jerez è andato bene anche grazie all’aiuto di Fabio, ma so che ho ancora molto da imparare nella categoria“.

Superstock 1000: le novità della STK1000 FIM Cup 2015

24 novembre 2014 

Pubblicato in Superstock, World Superbikes


Istituito nel 1999 come ‘Campionato europeo’, promosso nel 2005 a ‘FIM Cup’, la Superstock 1000 ‘internazionale’ l’anno prossimo affiancherà nuovamente nei round europei il Mondiale Superbike presentando tre novità svelate nell’ultimo periodo tra limite d’età (ora di 28 anni) dei concorrenti, calendario e nuovi criteri per l’omologazione delle moto ammesse al via.

Limite d’età

Alla stagione 2015 della Superstock 1000 FIM Cup potranno prender parte i piloti nati nel periodo compreso dal 1 gennaio 1987 al 29 marzo 1999. Il limite d’età sarà pertanto innalzato da 26 a 28 anni.

Calendario

Ci sarà un gradito ritorno nel calendario 2015 della Superstock 1000 FIM Cup. Riconfermate sostanzialmente le date del 2014, dopo un’assenza di un paio di stagioni la STK1000 tornerà ad affiancare la Superbike e Supersport a Donington Park (Regno Unito) nel fine settimana del 24 maggio. Restano due invece le tappe italiane del calendario: all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola il 10 maggio, al Misano World Circuit Marco Simoncelli il 21 giugno.

12/04: MotorLand Aragón (Spagna)
19/04: Assen (Olanda)
10/05: Imola (Italia)
24/05: Donington Park (Regno Unito)
07/06: Portimão (Portogallo)
21/06: Misano Adriatico (Italia)
20/09: Jerez (Spagna)
04/10: Magny-Cours (Francia)

Omologazioni

Parallelamente al Mondiale Superbike, anche nella Superstock 1000 FIM Cup è stata rivista la procedura d’omologazione delle moto ammesse al via. Ciascun costruttore dovrà produrre 125 esemplari di moto entro la prima ispezione da parte dei delegati FIM, 250 entro il 31 dicembre dell’anno in corso, 1000 entro il 31 dicembre della stagione successiva. Il prezzo di listino delle moto di serie non dovrà inoltre superare i 33.000 euro (40.000 euro il ‘price cap’ per quanto concerne il World Superbike).

Superstock 1000: De Rosa e Salvadori con Althea Racing

5 novembre 2014 

Pubblicato in Superstock, World Superbikes


Campione 2011 con Davide Giugliano, il team Althea Racing tornerà nella Superstock 1000 FIM Cup l’anno prossimo con due Ducati Panigale R affidate a Raffaele De Rosa e Luca Salvadori. Il primo, impegnato quest’anno nel Mondiale Supersport, vanta trascorsi importanti nel Motomondiale (125cc, 250cc e Moto2) con una breve parentesi nel World Superbike.

Ero al Mugello, alla gara del Campionato Italiano Velocità in veste di tecnico federale quando vengo contattato da Genesio Bevilacqua ed è stata per me una gran soddisfazione“, ha dichiarato Raffaele De Rosa. “Sono contento perché si sta realizzando un mio grande desiderio.

Dopo anni difficili, in questo momento della mia carriera ho l’onore di entrare in un grande Team che in passato ha già vinto molto. Sono grato e ringrazio molto Genesio, il Team Althea e Ducati per questa opportunità che mi è stata data e darò il massimo per ripagarli della fiducia“.

Salirà invece dalla Superstock 600 Luca Salvadori, il quale ha già avuto modo di provare la Panigale in un test privato a Vallelunga.

Ringrazio Genesio per questa bellissima opportunità che mi ha dato. Sono onorato di poter entrare a fare parte di un Team Campione del Mondo, e con così tanta esperienza. Non vedo l’ora di iniziare per ripagarli fin dal primo test della fiducia che mi è stata data. Spero anche che grazie a un pilota di grande esperienza come Raffaele, di imparare in fretta e arrivare al top della categoria nel più breve tempo possibile“.

Superstock 1000: innalzato il limite d’età a 28 anni

9 ottobre 2014 

Pubblicato in Superstock, World Superbikes


La Superbike Commission formata da Javier Alonso (WSBK Executive Director), Ignacio Verneda (Direttore Esecutivo FIM Sport) e Takanao Tsubouchi (Rappresentante MSMA, l’associazione delle case costruttrici) ha reso noto che, a partire dalla stagione 2015, sarà innalzato il limite d’età per i partecipanti alla Superstock 1000 FIM Cup da 26 a 28 anni.

Originariamente il limite previsto era di 24 anni, successivamente elevato a 26 fino ad arrivare agli attuali 28.

Alla stagione 2015 della Superstock 1000 FIM Cup potranno prender parte i piloti nati nel periodo compreso dal 1 gennaio 1987 al 29 marzo 1999.

Pagina Successiva »