Superstock 1000 Misano Gara: poker di Savadori

21 giugno 2015 

Pubblicato in Superstock, World Superbikes


Sei gare, quattro vittorie ed una seria ipoteca verso la conquista del titolo. Al Misano World Circuit Marco Simoncelli Lorenzo Savadori batte la concorrenza di Raffaele De Rosa e centra l’ennesimo successo stagionale nella Superstock 1000 FIM Cup in sella alla Aprilia RSV4 RF schierata da Nuova M2 Racing. Il cesenate, vice-Campione in carica e già in trionfo nel Campionato italiano ed europeo 125cc, ha gestito al meglio la situazione nei quindici giri di gara riuscendo a tener testa ad un poker di potenziali candidati alla vittoria: oltre al già menzionato De Rosa un convincente Kev Coghlan (baluardo Yamaha nelle posizioni di testa), il suo compagno di squadra Kevin Calia e Roberto Tamburini in rimonta dalla terza fila dello schieramento di partenza.

Rimasto di fatto in testa per sostanzialmente tutta la durata della contesa, il “Ciukkino” ha incontrato in Raffaele De Rosa (e non solo) un avversario ostico da battere. Sul podio nelle ultime due gare tra Donington Park e Portimao, l’alfiere dell’Althea Racing con la Ducati Panigale R #35 ha dato il tutto e per tutto riuscendo persino a portarsi in testa nel corso del terzo giro, ma Savadori è stato bravo e determinato a chiudere tutte le porte in un infuocato ultimo giro che ha visto il riaggancio anche di Tamburini e Calia. In questo quartetto in lizza per la vittoria il #32 ha trovato quei metri di vantaggio sufficiente per aggiudicarsi la quarta affermazione 2015 dopo Assen, Imola e Donington Park, l’ottava in carriera per quanto concerne la serie under-28.

In virtù di questo risultato ora Savadori ha la concreta chance il 20 settembre prossimo di aggiudicarsi la Coppa FIM Superstock 1000 grazie ai 34 punti di vantaggio (e 50 ancora in palio) su Roberto Tamburini, terzo in rimonta seppur “beffato” nella corsa al secondo gradino del podio soltanto in volata a vantaggio di Raffaele De Rosa (Ducati Althea). Come nei precedenti due eventi il podio è pertanto totalmente tricolore, in questo caso addirittura la top-4 con un positivo Kevin Calia quarto con la seconda Aprilia RSV4 RF di Nuova M2 Racing distanziando nel finale le Yamaha YZF R1 2015 di Kev Coghlan (MRS Racing, 5°), Jeremy Guarnoni (Team Trasimeno, 6°) e Christoffer Bergman (MG Competition, 7°). Per quanto concerne gli altri nostri portabandiera, Fabio Massei rimedia alla brutta caduta di ieri portando a casa il 10° posto, buon 11° Luca Marconi, fuori dalla zona punti al rientro Federico D’Annunzio (17°), Francesco Cavalli (20°), Federico Sanchioni (21°) con la wild card Marco Sbaiz 26°, Alberto Butti 27°, costretto al ritiro Riccardo Cecchini mentre Luca Salvadori non ha preso parte alla corsa per problemi fisici.

Superstock 1000 FIM Cup 2015
PATA Riviera di Rimini Round
Misano World Circuit Marco Simoncelli, Classifica Gara

01- Lorenzo Savadori – Nuova M2 Racing – Aprilia RSV4 RF – 15 giri in 24’31.034
02- Raffaele De Rosa – Althea Racing – Ducati 1199 Panigale R – + 0.589
03- Roberto Tamburini – Team MotoxRacing – BMW S1000RR – + 0.826
04- Kevin Calia – Nuova M2 Racing – Aprilia RSV4 RF – + 0.926
05- Kev Coghlan – MRS Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 4.388
06- Jeremy Guarnoni – Team Trasimeno – Yamaha YZF R1 – + 6.232
07- Christoffer Bergman – MG Competition – Yamaha YZF R1 – + 11.016
08- Ondrej Jezek – Triple M by Barni – Ducati 1199 Panigale R – + 13.844
09- Bryan Staring – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 16.119
10- Fabio Massei – EAB Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 23.807
11- Luca Marconi – Team Trasimeno – Yamaha YZF R1 – + 24.720
12- Marc Moser – Triple M by Barni – Ducati 1199 Panigale R – + 25.914
13- Matthieu Lussiana – Team ASPI – BMW S1000RR – + 26.223
14- David McFadden – Team Suzuki Europe Suzuki GSX-R 1000 – + 30.395
15- Robert Muresan – H-Moto Team – BMW S1000RR – + 31.244
16- Sebastien Suchet – Team BSR – Kawasaki ZX-10R – + 33.008
17- Federico D’Annunzio – FDA Racing Team – BMW S1000RR – + 35.766
18- Peter Sebestyen – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 39.365
19- Tony Covena – EAB Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 39.495
20- Francesco Cavalli – Clasitaly – Kawasaki ZX-10R – + 43.719
21- Federico Sanchioni – Clasitaly – Kawasaki ZX-10R – + 47.681
22- Randy Pagaud – Team OGP – Kawasaki ZX-10R – + 48.175
23- Stephane Egea – Team 18 Sapeurs Pompiers – Kawasaki ZX-10R – + 50.938
24- Ronald Slamet – BWG Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1’00.524
25- Mathieu Dumas – Team OGP – Kawasaki ZX-10R – + 1’15.919
26- Marco Sbaiz – Vueffe Corse – BMW S1000RR – a 1 giro
27- Alberto Butti – BV Racing by Go Eleven – Kawasaki ZX-10R – a 2 giri

Superstock 1000 Misano Warm Up: Tamburini leader

21 giugno 2015 

Pubblicato in Superstock, World Superbikes


Nei dieci minuti di “shakedown” pre-gara della Superstock 1000 FIM Cup al Misano World Circuit Marco Simoncelli torna davanti a tutti Roberto Tamburini. Il pilota riminese, di casa all’ex Circuito Santamonica, dopo qualifiche inaspettatamente difficili (nono tempo) con la BMW S1000RR del Team MotoxRacing in 1’36″925 ha staccato il miglior tempo lasciando a sostanzialmente 1/2 secondo il rivale nella corsa al titolo e capoclassifica di campionato Lorenzo Savadori, alle 14:15 atteso nuovamente protagonista scattando dalla pole position con la prima Aprilia RSV4 RF di Nuova M2 Racing.

I due “rivali” della serie under-28 sono pertanto a stretto contatto lasciando in terza posizione l’ex Campione Europeo Superstock 600 Jeremy Guarnoni, miglior pilota Yamaha in classifica con la R1 schierata dal Team Trasimeno, seguito nell’ordine dai nostri Raffaele De Rosa (Ducati Althea, 4°) e Kevin Calia (Aprilia Nuova M2 Racing, 5°) con il rientrante Federico D’Annunzio buon settimo. Per quanto concerne gli altri nostri portabandiera, Luca Marconi è 12°, Fabio Massei (OK dopo il brutto volo di ieri) 17°, Riccardo Cecchini 19°, Federico Sanchioni 28° precede Alberto Butti e Francesco Cavalli mentre Marco Sbaiz è 33°.

Non è sceso in pista per risparmiarsi dopo la brutta caduta delle qualifiche invece Luca Salvadori, sono finiti a terra nel corso del Warm Up due grandi protagonisti della serie nel recente passato: Sylvain Barrier (alla “Variante del Parco”) e Bryan Staring (all’uscita della curva del “Rio”).

Superstock 1000 FIM Cup 2015
PATA Riviera di Rimini Round
Misano World Circuit Marco Simoncelli, Classifica Warm Up

01- Roberto Tamburini – Team MotoxRacing – BMW S1000RR – 1’36.925
02- Lorenzo Savadori – Nuova M2 Racing – Aprilia RSV4 RF – + 0.506
03- Jeremy Guarnoni – Team Trasimeno – Yamaha YZF R1 – + 0.555
04- Raffaele De Rosa – Althea Racing – Ducati 1199 Panigale R – + 0.831
05- Kevin Calia – Nuova M2 Racing – Aprilia RSV4 RF – + 1.010
06- Kev Coghlan – MRS Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 1.038
07- Ondrej Jezek – Triple M by Barni – Ducati 1199 Panigale R – + 1.157
08- Federico D’Annunzio – FDA Racing Team – BMW S1000RR – + 1.482
09- Christoffer Bergman – MG Competition – Yamaha YZF R1 – + 1.653
10- Tony Covena – EAB Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 1.685
11- Robert Muresan – H-Moto Team – BMW S1000RR – + 1.776
12- Luca Marconi – Team Trasimeno – Yamaha YZF R1 – + 1.779
13- Marc Moser – Triple M by Barni – Ducati 1199 Panigale R – + 1.844
14- Bryan Staring – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 1.968
15- Wayne Tessels – Team Suzuki Europe – Suzuki GSX-R 1000 – + 2.070
16- Aiden Wagner – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 2.081
17- Fabio Massei – EAB Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 2.091
18- Sylvain Barrier – G.M. Racing – Yamaha YZF R1 – + 2.121
19- Riccardo Cecchini – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 2.207
20- Sebastien Suchet – Team BSR – Kawasaki ZX-10R – + 2.522
21- Peter Sebestyen – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 2.617
22- Kevin Valk – MTM HS Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 2.648
23- David McFadden – Team Suzuki Europe – Suzuki GSX-R 1000 – + 2.726
24- Randy Pagaud – Team OGP – Kawasaki ZX-10R – + 3.131
25- Stephane Egea – Team 18 Sapeurs Pompiers – Kawasaki ZX-10R – + 3.229
26- Ronald Slamet – BWG Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 3.561
27- Eric Vionnet – Motos Vionnet – BMW S1000RR – + 3.625
28- Federico Sanchioni – Clasitaly – Kawasaki ZX-10R – + 3.717
29- Alberto Butti – BV Racing by Go Eleven – Kawasaki ZX-10R – + 3.746
30- Francesco Cavalli – Clasitaly – Kawasaki ZX-10R – + 3.856
31- Gauthier Duwelz – T.R. Corse – BMW S1000RR – + 4.242
32- Mathieu Dumas – Team OGP – Kawasaki ZX-10R – + 4.351
33- Marco Sbaiz – Vueffe Corse – BMW S1000RR – + 5.831
34- Matthieu Lussiana – Team ASPI – BMW S1000RR – + 5.875

Superstock 1000 Portimao Gara: Tamburini in trionfo

7 giugno 2015 

Pubblicato in Superstock, World Superbikes


Una spettacolare gara della Superstock 1000 FIM Cup all’Autódromo Internacional do Algarve di Portimão ha visto a tratti cinque potenziali vincitori darsi battaglia sui saliscendi del celebre impianto portoghese. Grazie ad una perfetta strategia ed una completa gestione della BMW S1000RR preparata dal Team MotoXRacing, il riminese Roberto Tamburini ha bissato il trionfo conseguito lo scorso mese di aprile al MotorLand Aragón di Alcañiz recuperando qualche punticino in campionato rispetto a Lorenzo Savadori, secondo a precedere Raffaele De Rosa a riproporre nuovamente il podio tutto italiano già registratosi a Donington Park.

Scattato dalla pole, l’ex stella delle Minimoto con trascorsi di successo in Supersport (Campione italiano e risultati convincenti nella serie iridata) ed una biennale parentesi nel Mondiale 125cc ha aspettato il momento giusto per sferrare l’attacco vincente. Rimasto a stretto contatto del rivale Savadori nella prima fase della contesa, a 6 tornate dal termine ha sfruttato una piccola sbavatura del cesenate per issarsi al comando in piena staccata della curva 3 e, da quel momento in avanti, “scappar via” assicurandosi di conseguenza la seconda affermazionale stagionale, a dir poco preziosissima ai fini-campionato. Imprendibile “Tambu” per tutto l’arco del weekend, alla concorrenza è rimasta la lotta per il secondo gradino del podio che ha visto prevalere Lorenzo Savadori (Aprilia RSV4 RF di Nuova M2 Racing) in volata su Raffaele De Rosa (Ducati Panigale R dell’Althea Racing), con il vice-Campione in carica ora a +25 in campionato sullo stesso Tamburini con 75 punti ancora in palio nei restanti 3 eventi del calendario tra Misano, Jerez e Magny-Cours.

In piena corsa per il podio Ondrej Jezek (Ducati Triple M by Barni Racing) in quarta posizione ha concluso davanti a Kev Coghlan (quinto con la miglior Yamaha YZF-R1 2015, nello specifico la #88 del MRS Racing), in corsa per il podio ed in 1’44″839 autore del giro più veloce della contesa. Più staccato Bryan Staring (Kawasaki Pedercini) in sesta posizione ha preceduto l’ex Campione CIV Moto3 Kevin Calia (Aprilia RSV4 RF di Nuova M2 Racing, a tratti il più veloce in pista) con un convincente Luca Marconi, al terzo gettone di presenza nella serie, nono con la R1 del Team Trasimeno in piena bagarre con il proprio compagno di squadra Jeremy Guarnoni (8°) e di marca Sylvain Barrier (10°), Florian Marino (11° al rientro) e Christoffer Bergman (12°).

Aspettando Misano, conquista tre punti per la classifica Fabio Massei (13°), traguardo sfumato a Luca Salvadori (18°), Federico D’Annunzio (20°), Riccardo Cecchini (22°), Francesco Cavalli (24°) e Alberto Butti (29°), costretto al ritiro Federico Sanchioni.

Superstock 1000 FIM Cup 2015
Nilox Portuguese Round
Autódromo Internacional do Algarve di Portimão, Classifica Gara

01- Roberto Tamburini – Team MotoXRacing – BMW S1000RR – 14 giri in 24’39.827
02- Lorenzo Savadori – Nuova M2 Racing – Aprilia RSV4 RF – + 4.325
03- Raffaele De Rosa – Althea Racing – Ducati 1199 Panigale R – + 4.545
04- Ondrej Jezek – Triple M by Barni – Ducati 1199 Panigale R – + 4.715
05- Kev Coghlan – MRS Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 4.721
06- Bryan Staring – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 10.151
07- Kevin Calia – Nuova M2 Racing – Aprilia RSV4 RF – + 10.479
08- Jeremy Guarnoni – Team Trasimeno – Yamaha YZF R1 – + 11.426
09- Luca Marconi – Team Trasimeno – Yamaha YZF R1 – + 11.828
10- Sylvain Barrier – G.M. Racing – Yamaha YZF R1 – + 18.236
11- Florian Marino – MRS Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 18.342
12- Christoffer Bergman – MG Competition – Yamaha YZF R1 – + 18.537
13- Fabio Massei – EAB Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 22.261
14- Aiden Wagner – Team Suzuki Europe – Suzuki GSX-R 1000 – + 25.959
15- Sebastien Suchet – Team BSR – Kawasaki ZX-10R – + 26.861
16- David McFadden – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 27.549
17- Marc Moser – Triple M by Barni – Ducati 1199 Panigale R – + 29.065
18- Luca Salvadori – Althea Racing – Ducati 1199 Panigale R – + 33.243
19- Matthieu Lussiana – Team ASPI – Kawasaki ZX-10R – + 35.551
20- Federico D’Annunzio – FDA Racing Team – BMW S1000RR – + 39.100
21- Wayne Tessels – Team Suzuki Europe – Suzuki GSX-R 1000 – + 39.950
22- Riccardo Cecchini – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 42.191
23- Peter Sebestyen – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 42.742
24- Francesco Cavalli – Clasitaly – Kawasaki ZX-10R – + 46.924
25- Kevin Valk – MTM HS Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 46.954
26- Randy Pagaud – Team OGP – Kawasaki ZX-10R – + 49.300
27- Michael Savary – Team 18 Sapeurs Pompiers – Kawasaki ZX-10R – + 50.893
28- Eric Vionnet – Motos Vionnet – BMW S1000RR – + 57.826
29- Alberto Butti – BV Racing by Go Eleven – Kawasaki ZX-10R – + 57.996
30- Tony Covena – EAB Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 1’19.880

Superstock 1000 Portimao Warm Up: De Rosa al top

7 giugno 2015 

Pubblicato in Superstock, World Superbikes


Nei conclusivi 10 minuti di Warm Up pre-gara della Superstock 1000 FIM Cup all’Autódromo Internacional do Algarve di Portimão c’è una Ducati Panigale R al comando. Raffaele De Rosa, ex-protagonista del Motomondiale ed in evidenza negli ultimi round, grazie al riferimento cronometrico di 1’45″333 ha condotto la Panigale #35 dell’Althea Racing in cima al monitor dei tempi a precedere il poleman Roberto Tamburini, secondo con la BMW S1000RR preparata dal Team MotoXRacing.

Il riminese, a caccia della seconda vittoria stagionale, sconta soli 8 millesimi di svantaggio dal connazionale De Rosa ritrovandosi tuttavia davanti a Bryan Staring (3° su Kawasaki Pedercini), Ondrej Jezek (Ducati Triple M by Barni, 4°) ed un poker di Yamaha YZF-R1 2015 condotte nell’ordine dal bi-Campione Sylvain Barrier (G.M. Racing), Jeremy Guarnoni (Team Trasimeno), il rientrante Florian Marino (MRS Racing) ed un convincente Luca Marconi, di fatto esordiente quest’anno tra le 1000 ed in evidenza per tutto l’arco del fine settimana tanto da qualificarsi in seconda fila.

Non va oltre il nono crono invece il capoclassifica di campionato Lorenzo Savadori a precedere l’altra Aprilia RSV4 RF di Nuova M2 Racing condotta da Kevin Calia (11°), più staccati Fabio Massei (13°), Luca Salvadori (14°) con Riccardo Cecchini 23°, Federico D’Annunzio 26°, Alberto Butti 27° a precedere Francesco Cavalli (28°) e Federico Sanchioni (30°). Alle 14:15 locali (le 15:15 italiane) il via della gara.

Superstock 1000 FIM Cup 2015
Nilox Portuguese Round
Autódromo Internacional do Algarve di Portimão, Classifica Warm Up

01- Raffaele De Rosa – Althea Racing – Ducati 1199 Panigale R – 1’45.333
02- Roberto Tamburini – Team MotoXRacing – BMW S1000RR – + 0.008
03- Bryan Staring – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 0.019
04- Ondrej Jezek – Triple M by Barni – Ducati 1199 Panigale R – + 0.252
05- Sylvain Barrier – G.M. Racing – Yamaha YZF R1 – + 0.345
06- Jeremy Guarnoni – Team Trasimeno – Yamaha YZF R1 – + 0.349
07- Florian Marino – MRS Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.414
08- Luca Marconi – Team Trasimeno – Yamaha YZF R – + 0.484
09- Lorenzo Savadori – Nuova M2 Racing – Aprilia RSV4 RF – + 0.717
10- Kev Coghlan – MRS Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.722
11- Kevin Calia – Nuova M2 Racing – Aprilia RSV4 RF – + 0.924
12- Aiden Wagner – Team Suzuki Europe – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.335
13- Fabio Massei – EAB Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 1.484
14- Luca Salvadori – Althea Racing – Ducati 1199 Panigale R – + 1.640
15- Marc Moser – Triple M by Barni – Ducati 1199 Panigale R – + 1.679
16- Kevin Valk – MTM HS Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1.682
17- Christoffer Bergman – MG Competition – Yamaha YZF R1 – + 1.768
18- Sebastien Suchet – Team BSR – Kawasaki ZX-10R – + 1.898
19- Matthieu Lussiana – Team ASPI – Kawasaki ZX-10R – + 2.148
20- David McFadden – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 2.152
21- Tony Covena – EAB Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 2.262
22- Peter Sebestyen – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 2.459
23- Riccardo Cecchini – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 2.657
24- Wayne Tessels – Team Suzuki Europe – Suzuki GSX-R 1000 – + 2.779
25- Randy Pagaud – Team OGP – Kawasaki ZX-10R – + 2.818
26- Federico D’Annunzio – FDA Racing Team – BMW S1000RR – + 2.983
27- Alberto Butti – BV Racing by Go Eleven – Kawasaki ZX-10R – + 3.143
28- Francesco Cavalli – Clasitaly – Kawasaki ZX-10R – + 3.442
29- Mathieu Dumas – Team OGP – Kawasaki ZX-10R – + 4.464
30- Federico Sanchioni – Clasitaly – Kawasaki ZX-10R – + 4.573
31- Michael Savary – Team 18 Sapeurs Pompiers – Kawasaki ZX-10R – + 4.874

Superstock 1000 Donington Gara: ancora Savadori

24 maggio 2015 

Pubblicato in Superstock, World Superbikes


Quattro gare, tre vittorie (consecutive) ed un secondo posto. Al giro di boa della stagione 2015 Lorenzo Savadori è sempre più leader della Superstock 1000 FIM Cup. Vice-Campione in carica, trovatosi a meraviglia con la Aprilia RSV4 RF (di nuova omologazione) schierata da Nuova M2 Racing, il cesenate ha ripetuto lo stesso copione delle precedenti due gare disputate tra Assen ed Imola: la fuga in solitaria. Conquistata l’holeshot alla staccata della prima curva, da quel momento in avanti l’ex Campione italiano ed europeo 125 GP si è prodigato verso una fuga in solitaria indispensabile per conseguire la terza vittoria di fila e, con totalizzati 95 dei 100 punti in palio, consolidare la leadership in campionato a scapito di Roberto Tamburini, secondo sul traguardo scontando ora 30 lunghezze di svantaggio.

Per “Tambu”, autore ieri della pole position, una corsa coriacea con la BMW S1000RR del Team MotoXRacing riuscendo al quinto giro a sfilare in piena “Goddards” Raffaele De Rosa, a sua volta terzo con la Ducati Panigale R dell’Althea Racing a completare un podio tutto italiano in questo ritorno della Superstock 1000 internazionale a Donington Park dopo un lustro d’attesa. Il tricolore sventola con pieno merito e titolo nella serie riservata ai piloti under-28 in un podio multi-marca con rappresentate nell’ordine Aprilia, BMW e Ducati, mentre la Yamaha chiude in 4° e 5° posizione rispettivamente con Jeremy Guarnoni (Team Trasimeno) e Kev Coghlan (MRS Racing), a tratti impensieriti dai compagni di marca Sylvain Barrier e Mathieu Gines finiti a terra.

Per quanto concerne gli altri nostri portabandiera buon 7° posto per Kevin Calia (Aprilia Nuova M2 Racing) a precedere Fabio Massei (Ducati EAB Racing) e Luca Salvadori (Ducati Althea), due punticini al secondo gettone di presenza nella FIM Cup per Luca Marconi (14° con la seconda R1 del Team Trasimeno), a seguire Francesco Cavalli è 20°, Riccardo Cecchini 23°, Federico Sanchioni 24° con Michele Magnoni fuori gioco al terzo giro.

Superstock 1000 FIM Cup 2015
UK Round
Donington Park, Classifica Gara

01- Lorenzo Savadori – Nuova M2 Racing – Aprilia RSV4 RF – 15 giri in 22’39.058
02- Roberto Tamburini – Team MotoXRacing – BMW S1000RR – + 2.893
03- Raffaele De Rosa – Althea Racing – Ducati 1199 Panigale R – + 5.242
04- Jeremy Guarnoni – Team Trasimeno – Yamaha YZF R1 – + 10.612
05- Kev Coghlan – MRS Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 10.783
06- Ondrej Jezek – Triple M by Barni – Ducati 1199 Panigale R – + 16.531
07- Kevin Calia – Nuova M2 Racing – Aprilia RSV4 RF – + 18.799
08- Fabio Massei – EAB Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 23.831
09- Luca Salvadori – Althea Racing – Ducati 1199 Panigale R – + 29.153
10- Tony Covena – EAB Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 29.222
11- Christoffer Bergman – MG Competition – Yamaha YZF R1 – + 32.839
12- Bryan Staring – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 33.657
13- Marc Moser – Triple M by Barni – Ducati 1199 Panigale R – + 34.244
14- Luca Marconi – Team Trasimeno – Yamaha YZF R1 – + 34.348
15- Sebastien Suchet – Team BSR – Kawasaki ZX-10R – + 41.582
16- Victor Cox – Team Suzuki Europe – Suzuki GSX-R 1000 – + 44.283
17- Wayne Tessels – Team Suzuki Europe – Suzuki GSX-R 1000 – + 44.378
18- Michael Savary – Team 18 Delcamp Energie – Kawasaki ZX-10R – + 48.554
19- Sylvain Barrier – G.M. Racing – Yamaha YZF R1 – + 54.379
20- Francesco Cavalli – Clasitaly – Kawasaki ZX-10R – + 55.413
21- Kevin Valk – MTM HS Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1’00.582
22- Greg Gildenhuys – T.R. Corse – BMW S1000RR – + 1’03.517
23- Riccardo Cecchini – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 1’03.627
24- Federico Sanchioni – Clasitaly – Kawasaki ZX-10R – + 1’10.040
25- Randy Pagaud – Team OGP – Kawasaki ZX-10R – + 1’15.627
26- Eric Vionnet – Motos Vionnet – BMW S1000RR – + 1’15.920
27- Mathieu Dumas – Team OGP – Kawasaki ZX-10R – + 1’16.438
28- Mathieu Gines – MRS Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 1’26.070

Superstock 1000 Imola Gara: nuova vittoria di Savadori

10 maggio 2015 

Pubblicato in Superstock, World Superbikes


Non per proprie colpe, lo scorso anno Lorenzo Savadori dopo prove da protagonista si ritrovò costretto a rinunciare alla vittoria all’Autodromo Internazionale ‘Enzo e Dino Ferrari’ di Imola. Dodici mesi più tardi, in sella alla Aprilia RSV4 RF schierata da Nuova M2 Racing, il cesenate si è rifatto con gli interessi conquistando da assoluto dominatore la seconda affermazione stagionale (e consecutiva) in tre gare, la sesta in carriera nella Superstock 1000 FIM Cup, viatico per rafforzare la leadership in campionato vantando ora 25 punti di margine rispetto a Roberto Tamburini e 27 su Ondrej Jezek, con quest’ordine rispettivamente secondo e terzo sul traguardo.

Rilevato dal proprio compagno di squadra Kevin Calia il comando delle operazioni all’inizio del secondo giro in pieno ingresso della variante del “Tamburello”, Savadori da quel momento in avanti ha costruito e gestito un margine di vantaggio nei confronti di Roberto Tamburini, con la BMW S1000RR di MotoXracing in rimonta nella seconda parte di gara una volta sorpassato il poleman Ondrej Jezek nel corso dell’ottavo giro. Nonostante un impressionante 1’49″868, “Tambu” non è riuscito a colmare il gap intorno ai 3″ da Savadori, con Aprilia sempre più leader della serie riservata ai giovani talenti del motociclismo internazionale under-28.

Aspettando la tappa di Donington Park in programma tra due settimane, giù dal podio al Santerno ha completato una top-4 “multi-marca” con quattro differenti case costruttrici rappresentate la Yamaha YZF-R1 2015 del Team MRS condotta da Kev Coghlan, quarto a precedere Fabio Massei (Ducati EAB), Jeremy Guarnoni (Yamaha Trasimeno), Tony Covena (Ducati EAB), i nostri Luca Salvadori e Denni Schiavoni più un Sylvain Barrier (Yamaha G.M. Racing) soltanto decimo. A punti (1) anche Kevin Calia davanti all’esordiente Luca Marconi e Fabio Marchionni, giornata da dimenticare per Raffaele De Rosa, finito incolpevolmente a terra nel corso del terzo giro alla “Rivazza”, centrato in pieno dalla R1 di Florian Marino caduto a sua volta.

Superstock 1000 FIM Cup 2015
Italian Round
Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola, Classifica Gara

01- Lorenzo Savadori – Nuova M2 Racing – Aprilia RSV4 RF – 14 giri in 25’49.970
02- Roberto Tamburini – Team MotoxRacing – BMW S1000RR – + 2.268
03- Ondrej Jezek – Triple M by Barni – Ducati 1199 Panigale R – + 7.279
04- Kev Coghlan – MRS Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 10.805
05- Fabio Massei – EAB Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 15.198
06- Jeremy Guarnoni – Team Trasimeno – Yamaha YZF R1 – + 20.687
07- Tony Covena – EAB Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 21.897
08- Luca Salvadori – Althea Racing – Ducati 1199 Panigale R – + 26.674
09- Denni Schiavoni – 2R Racing – BMW S1000RR – + 32.647
10- Sylvain Barrier – G.M. Racing – Yamaha YZF R1 – + 36.028
11- Sebastien Suchet – Team BSR – Kawasaki ZX-10R – + 37.426
12- Christoffer Bergman – MG Competition – Yamaha YZF R1 – + 38.241
13- Peter Sebestyen – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 39.707
14- Marc Moser – Triple M by Barni – Ducati 1199 Panigale R – + 39.958
15- Kevin Calia – Nuova M2 Racing – Aprilia RSV4 RF – + 40.121
16- Luca Marconi – Team Trasimeno – Yamaha YZF R1 – + 45.193
17- Fabio Marchionni – T.R. Corse – BMW S1000RR – + 52.590
18- Kevin Valk – MTM HS Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 53.649
19- Randy Pagaud – Team OGP – Kawasaki ZX-10R – + 54.659
20- Luca Oppedisano – DMR Racing Team – BMW S1000RR – + 1’07.677
21- Remo Castellarin – Team Suzuki Europe – Suzuki GSX-R 1000 – + 1’11.030
22- Wayne Tessels – Team Suzuki Europe – Suzuki GSX-R 1000 – + 1’11.285
23- Federico Sanchioni – Clasitaly – Kawasaki ZX-10R – + 1’21.398
24- Mathieu Dumas – Team OGP – Kawasaki ZX-10R – a 1 giro

Servizio Fotografico: Diego De Col

Superstock 1000 Imola Warm Up: Savadori il più veloce

10 maggio 2015 

Pubblicato in Superstock, World Superbikes


Nei 10 minuti di rifinitura “pre-gara” del Warm Up all’Autodromo Internazionale ‘Enzo e Dino Ferrari’ di Imola è stato il vice-Campione Superstock 1000 FIM Cup in carica e vincitore ad Assen Lorenzo Savadori a staccare il miglior riferimento cronometrico in 1’50″007 ai comandi della prima Aprilia RSV4 RF di Nuova M2 Racing. Il pilota cesenate, proprio allo scadere, ha avuto la meglio rispetto ai connazionali Roberto Tamburini (BMW MotoXracing) e Raffaele De Rosa (Ducati Althea), terzetto a completare una top-3 tutta italiana.

A seguire in quarta posizione si colloca il poleman Ondrej Jezek con la Panigale R del sodalizio Triple M by Barni Racing, meglio rispetto a Bryan Staring (Kawasaki Pedercini), l’imolese Kevin Calia (Aprilia Nuova M2) e Fabio Massei, settimo su Ducati Panigale R dell’EAB Racing Team con Kev Coghlan primo pilota Yamaha con il nono tempo.

Per quanto concerne gli altri nostri portabandiera Luca Salvadori è 15°, Luca Oppedisano da wild card 17°, Denni Schiavoni 19°, all’esordio Luca Marconi 21° con Fabio Marchionni 24°, a segguire dalla 28° alla 31° posizione Francesco Cavalli, Remo Castellarin, Federico Sanchioni e Riccardo Cecchini. Alle 14:15 il via della gara.

Superstock 1000 FIM Cup 2015
Italian Round
Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola, Classifica Warm Up

01- Lorenzo Savadori – Nuova M2 Racing – Aprilia RSV4 RF – 1’50.007
02- Roberto Tamburini – Team MotoxRacing – BMW S1000RR – + 0.261
03- Raffaele De Rosa – Althea Racing – Ducati 1199 Panigale R – + 0.447
04- Ondrej Jezek – Triple M by Barni – Ducati 1199 Panigale R – + 0.544
05- Bryan Staring – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 0.763
06- Kevin Calia – Nuova M2 Racing – Aprilia RSV4 RF – + 0.939
07- Fabio Massei – EAB Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 1.164
08- Tony Covena – EAB Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 1.313
09- Kev Coghlan – MRS Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 1.354
10- Florian Marino – MRS Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 1.710
11- Gregg Black – Team18 Delcamp Energie – Kawasaki ZX-10R – + 1.753
12- Sylvain Barrier – G.M. Racing – Yamaha YZF R1 – + 1.771
13- Marc Moser – Triple M by Barni – Ducati 1199 Panigale R – + 1.808
14- Christoffer Bergman – MG Competition – Yamaha YZF R1 – + 2.046
15- Luca Salvadori – Althea Racing – Ducati 1199 Panigale R – + 2.114
16- Romain Lanusse – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 2.278
17- Luca Oppedisano – DMR Racing – Team BMW S1000RR – + 2.293
18- Jeremy Guarnoni – Team Trasimeno – Yamaha YZF R1 – + 2.391
19- Denni Schiavoni – 2R Racing – BMW S1000RR – + 2.475
20- Sebastien Suchet – Team BSR – Kawasaki ZX-10R – + 2.482
21- Luca Marconi – Team Trasimeno – Yamaha YZF R1 – + 2.515
22- Peter Sebestyen – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 2.678
23- Matthieu Lussiana – Team ASPI – Kawasaki ZX-10R – + 2.798
24- Fabio Marchionni – T.R. Corse – BMW S1000RR – + 2.993
25- Kevin Valk – MTM HS Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 3.336
26- Randy Pagaud – Team OGP – Kawasaki ZX-10R – + 3.555
27- Wayne Tessels – Team Suzuki Europe – Suzuki GSX-R 1000 – + 4.563
28- Francesco Cavalli – Clasitaly – Kawasaki ZX-10R – + 5.128
29- Remo Castellarin – Team Suzuki Europe – Suzuki GSX-R 1000 – + 5.302
30- Federico Sanchioni – Clasitaly – Kawasaki ZX-10R – + 5.460
31- Riccardo Cecchini – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 5.557
32- Mathieu Dumas – Team OGP – Kawasaki ZX-10R – + 8.133

Servizio Fotografico: Diego De Col

Superstock 1000: la lista delle moto omologate per la FIM Cup

17 febbraio 2015 

Pubblicato in Superstock, World Superbikes


La FIM (Fédération Internationale de Motocyclisme) ha aggiornato la lista delle moto omologate per prender parte alla Superstock 1000 FIM Cup 2015. Parallelamente al Mondiale Superbike, recentemente anche per la STK1000 la FIM ha rivisto i criteri d’omologazione.

Da quest’anno ciascun costruttore dovrà produrre 125 esemplari di moto entro la prima ispezione da parte dei delegati FIM, 250 entro il 31 dicembre dell’anno in corso, 1000 entro il 31 dicembre della stagione successiva. Il prezzo di listino delle moto di serie non dovrà inoltre superare i 33.000 euro (40.000 euro il ‘price cap’ per quanto concerne il World Superbike).

Tra le case che hanno già omologato i nuovi modelli per la stagione 2015 figurano Aprilia (con la RSV4 RR e RF), BMW (con la S 1000 RR Model Year 2015) e Yamaha con le nuove YZF-R1 e YZF-R1M. Nelle prossime settimane è attesa l’omologazione anche per la nuova Ducati Panigale R, che tuttavia ha già ottenuto il via libera per competere nel World Superbike.

La lista aggiornata delle moto omologate per la Superstock 1000 FIM Cup 2015

Aprilia RSV4 1000 RR/RF (gennaio 2015)

BMW S 1000 RR 2015 (gennaio 2015)

Ducati 1199 Panigale R (marzo 2013)

Honda CBR 1000RR (gennaio 2012) Standard e ABS

Honda CBR 1000RR SP (gennaio 2014)

Kawasaki ZX-10R (gennaio 2011) Standard e ABS

KTM RC8R (luglio 2014)

MV Agusta F4 RR (marzo 2013)

Suzuki GSX-R 1000 L2 (gennaio 2012)

Yamaha YZF R1 (gennaio 2015)

Yamaha YZF R1M (gennaio 2015)

Pagina Successiva »