Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

Superstock 1000: tutto ancora in gioco nella FIM Cup

22 luglio 2014 

Pubblicato in Superstock, World Superbikes


Cinque gare, quattro differenti vincitori, un campionato apertissimo. Con più soltanto due gare da disputarsi tra Jerez de la Frontera e Magny Cours, nella Superstock 1000 FIM Cup si assiste ad un avvincente confronto al vertice con due legittimi pretendenti alla vittoria finale nella serie internazionale riservata ai giovani talenti del motociclismo internazionale under-26. Alla luce dell’ultimo round disputatosi all’Autódromo Internacional do Algarve di Portimão, grazie alla seconda vittoria stagionale (e consecutiva) il nostro Lorenzo Salvadori è balzato al comando della classifica con 83 punti all’attivo, 4 lunghezze di vantaggio rispetto all’argentino Leandro ‘Tati’ Mercado, sfortunato in Algarve dopo un travolgente inizio di stagione con la splendida affermazione conseguita al Motorland Aragón di Alcañiz. Compagni di squadra lo scorso anno, Savadori e Mercado sono i principali protagonisti di una Coppa FIM Superstock 1000 aperta ad ogni possibile pronostico, testimoniata da una serie di stravolgimenti dei valori in campo registratisi nelle cinque gare con quattro differenti vincitori (Mercado, Valk, Jezek e Savadori) e più piloti (ben 8) in grado di salire sul podio.

Sfortunatissimo ad Imola, Lorenzo Savadori tra Misano Adriatico e Portimão ha ribadito di vivere un effettivo ‘stato di grazia’ con due splendide vittorie in sella alla Kawasaki Ninja ZX-10R #32 preparata dal Team Pedercini Racing, riuscendo a recuperare i 19 punti di svantaggio in graduatoria da Leandro Mercado. Grazie a questa ‘doppietta’, il Campione europeo ed italiano 125 GP 2008 si ritrova ora al comando della classifica di campionato con 4 lunghezze di vantaggio rispetto al rivale, definitivamente pronto a centrare questo traguardo alla sua quarta stagionale nella Superstock 1000 FIM Cup, la terza vissuta in sella ad una Kawasaki. Grazie a Savadori l’Italia prosegue a dettar legge nella serie per eccellenza propedeutica al Mondiale Superbike, ma alla ripresa delle ostilità del prossimo mese di settembre a Jerez de la Frontera i suoi più diretti inseguitori preannunciano battaglia.

Dominatore del primo round ad Alcañiz, costantemente in zona punti nelle successive quattro gare, Leandro Mercado si ritrova ora a dover inseguire Savadori in classifica, ma con tutto il potenziale per rimediare alla sfortunata gara vissuta in Algarve già a Jerez, tracciato che dovrebbe ben adattarsi al suo stile di guida e alle peculiarità della Ducati 1199 Panigale R ottimamente preparata dal Barni Racing Team. L’ex Campione nazionale AMA SuperSport dai trascorsi in Superbike e Superstock 600 promette battaglia in Andalusia, l’ultima effettiva chance per gli inseguitori del duo di testa di riaprire i giochi.

Grazie alla brillante prova a Portimão Matthieu Lussiana (Kawasaki Ninja ZX-10R del Team Garnier by ASPI Racing) è balzato al terzo posto nella generale a precedere il vincitore di Imola Ondrej Jezek (Ducati 1199 Panigale R del Barni Racing Team, tanta sfortuna negli ultimi due round) ed al nostro Fabio Massei, quinto con la Panigale dell’EAB Racing Team, tra le note positive della stagione con la pole (ed il secondo posto in gara) ad Imola ed un nuovo podio conseguito a Misano Adriatico.

Fuori dalla corsa al titolo, possono risultare come ‘arbitri’ del confronto per la FIM Cup volti noti della categoria come David McFadden (podio a Portimao con la MRS Kawasaki), Romain Lanusse (Kawasaki Pedercini) e Kevin Valk (sotto la pioggia in trionfo ad Assen), senza scordarci di Kyle Smith, con la Honda Fireblade SP del team Racedays costantemente nelle posizioni che contano della classifica. Da seguire con interesse gli altri nostri quattro portabandiera presenza fissa nell’ambito della FIM Cup: un sempre positivo Federico D’Annunzio (BMW HP4 del FDA Racing Team), il rientrante Federico Sandi (gran gara a Misano con la BMW HP4 del Moto X Racing), Remo Castellarin (Cast16 Corse by Galvin) e Alberto Butti (Kawasaki Go Eleven), in cerca di piazzamenti importanti nella fase decisiva della stagione.

Superstock 1000 FIM Cup 2014
La Classifica di Campionato

01- Lorenzo Savadori – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – 83
02- Leandro Mercado – Barni Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – 79
03- Matthieu Lussiana – Team Garnier by ASPI – Kawasaki ZX-10R – 59
04- Ondrej Jezek – Barni Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – 58
05- Fabio Massei – EAB Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – 54
06- David McFadden – MRS Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – 54
07- Romain Lanusse – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – 45
08- Kevin Valk – MTM Racing Team – Kawasaki ZX-10R – 44
09- Federico D’Annunzio – FDA Racing Team – BMW S1000RR HP4 – 39
10- Kyle Smith – Agro-On Wil Racedays – Honda CBR 1000RR SP – 35
11- Joshua Day – Agro-On Wil Racedays – Honda CBR 1000RR SP – 32
12- Balazs Nemeth – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – 28
13- Robert Muresan – H-Moto Team – BMW S1000RR – 15
14- Christoffer Bergman – BWG Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – 13
15- Simone Grotzkyj Giorgi – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – 10
16- Randy Pagaud – Team OGP – Kawasaki ZX-10R – 10
17- Sebastien Suchet – Team BSR – Kawasaki ZX-10R – 8
18- Alex Schacht – EAB Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – 8
19- Nigel Walraven – Amici Pirelli Hoegee Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 6
20- Kevin Calia – Nuova M2 Racing – Aprilia RSV4 aPRC – 4
21- Remo Castellarin – Cast16 Corse by Galvin – BMW S1000RR HP4 – 4
22- Federico Sandi – Team Moto X Racing – BMW S1000RR HP4 – 3
23- Javier Alviz – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – 2
24- Stephane Egea – Delcamp Energie 3D Endurance – Kawasaki ZX-10R – 2
25- Marc Moser – Triple M Racing by Ducati – Ducati 1199 Panigale R – 2
26- Alberto Butti – Team Go Eleven – Kawasaki ZX-10R – 1
27- Antonio Alarcos – BWG Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – 1
28- Jeremy Ayer – Team BSR – Kawasaki ZX-10R – 1

Superstock 1000 Portimao Gara: splendida vittoria di Savadori

6 luglio 2014 

Pubblicato in Superstock, World Superbikes

Lorenzo Savadori trionfa a Portimao
Sono queste gare che affermano un pilota come Campione. All’Autódromo Internacional do Algarve di Portimão Lorenzo Savadori bissa la vittoria conseguita a Misano Adriatico e sale al comando della classifica di campionato con più soltanto due round da disputare tra Jerez de la Frontera e Magny Cours. Autore ieri della terza pole position stagionale (e nelle ultime quattro gare), il “Ciukkino” è uscito fuori sulla distanza in una gara difficile da interpretare con l’asfalto che andava man mano asciugandosi. Parte integrante del poker in fuga formato da Kyle Smith, Matthieu Lussiana e David McFadden, al giro di boa della contesa il portacolori del Team Pedercini Racing ha cambiato passo: al 9° giro sorpasso su Smith per la terza posizione, una tornata più tardi su McFadden per la seconda, all’11° giro il decisivo attacco su Matthieu Lussiana in percorrenza della curva 5 sfruttando una piccola sbavatura del pilota francese.

Rilevato il comando delle operazioni, il Campione europeo ed italiano 125 GP 2008 ha gestito al meglio la propria Kawasaki Ninja ZX-10R e gli pneumatici nei restanti tre giri in programma transitando in solitaria all’esposizione della bandiera della scacchi, conquistando così la seconda vittoria di fila, la quarta in carriera nella Superstock 1000 FIM Cup. Un’affermazione preziosissima ai fini-campionato, ancor più se vissuta in una giornata-no per tutto il Barni Racing Team: Ondrej Jezek (rischiando all’inverosimile) è rimasto fermo in griglia all’esposizione della bandiera a scacchi mentre Leandro Mercado non è andato oltre il nono posto ritrovandosi ora a -4 dal talentuoso pilota cesenate.

Sventola così il tricolore sul gradino più alto del podio accanto alla bandiera francese di Matthieu Lussiana (da sempre “specialista” delle condizioni di scarsa aderenza, 2° con la Kawasaki Ninja ZX-10R del sodalizio tra Garnier e l’ASPI Racing) e quella sudafricana di David McFadden, terzo con la MRS Kawasaki, a tratti in lizza insieme a Kyle Smith (quarto su Honda Fireblade SP del team Racedays) per la vittoria. Oltre a Savadori, l’Italia della STK1000 si difende egregiamente con Fabio Massei (Ducati 1199 Panigale R dell’EAB Racing Team) e Federico D’Annunzio (BMW HP4 schierata dal FDA Racing Team), rispettivamente sesto e settimo al traguardo, entrambi artefici di una rimarchevole rimonta. Conquistano qualche punto per la classifica invece Federico Sandi (13°) e Alberto Butti (15°), non Remo Castellarin, 17°. Per la Superstock 1000 FIM Cup prossimo appuntamento, il penultimo stagionale, il 7 settembre a Jerez de la Frontera.

Superstock 1000 FIM Cup 2014
Autódromo Internacional do Algarve, Classifica Gara

01- Lorenzo Savadori – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – 14 giri in 27’44.044
02- Matthieu Lussiana – Team Garnier by ASPI – Kawasaki ZX-10R – + 2.258
03- David McFadden – MRS Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 4.160
04- Kyle Smith – Agro-On Wil Racedays – Honda CBR 1000RR SP – + 5.087
05- Joshua Day – Agro-On Wil Racedays – Honda CBR 1000RR SP – + 16.273
06- Fabio Massei – EAB Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 22.187
07- Federico D’Annunzio – FDA Racing Team – BMW S1000RR HP4 – + 27.214
08- Romain Lanusse – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 27.858
09- Leandro Mercado – Barni Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 35.118
10- Balazs Nemeth – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 39.348
11- Kevin Valk – MTM Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 46.213
12- Robert Muresan – H-Moto Team – BMW S1000RR – + 49.169
13- Federico Sandi – Team Motoxracing – BMW S1000RR HP4 – + 1’00.000
14- Javier Alviz – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 1’10.034
15- Alberto Butti – Team Go Eleven – Kawasaki ZX-10R – + 1’10.180
16- Sebastien Suchet – Team BSR – Kawasaki ZX-10R – + 1’23.269
17- Remo Castellarin – Cast16 Corse by Galvin – BMW S1000RR HP4 – + 1’23.712
18- Alex Schacht – EAB Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 1’39.202
19- Jeremy Ayer – Team BSR – Kawasaki ZX-10R – + 2’04.292
20- Tomas Svitok – Moto LG Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – a 1 giro

Superstock 1000 Portimao Qualifiche: terza pole di Savadori

5 luglio 2014 

Pubblicato in Superstock, World Superbikes

Lorenzo Savadori in pole a Portimao
Vincitore a Misano Adriatico, più soltanto a 14 punti dalla testa della classifica, in questa fase cruciale della Superstock 1000 FIM Cup Lorenzo Savadori sta vivendo un vero e proprio stato di grazia. Tutt’uno con la Kawasaki Ninja ZX-10R #32 schierata dal Team Pedercini Racing il talentuoso pilota cesenate già Campione italiano ed europeo 125 GP 2008 all’Autódromo Internacional do Algarve di Portimão si è assicurato una splendida pole position, la terza stagionale (e nelle ultime quattro gare) dopo Assen e Misano. Leader questa mattina nella conclusiva sessione di prove libere, nel decisivo assalto al “time attack” Savadori ha ampiamente rispettato le attese della vigilia: nei minuti conclusivi un più che apprezzabile 1’46″802, viatico per distanziare di 115 millesimi il capoclassifica di campionato Leandro Mercado, secondo con la Ducati 1199 Panigale R #36 del Barni Racing Team, chiamato domani a gestire il vantaggio di 14 lunghezze sul pilota italiano nella generale.

Il duello per la conquista della Coppa FIM internazionale Superstock 1000 rende sempre più avvincente la serie riservata ai giovani talenti del motociclismo under-26, aperta ad altri attesi protagonisti: a completare la prima con rappresentate tre differenti case costruttrici (Kawasaki, Ducati, Honda) ci ha pensato il britannico Kyle Smith, terzo con la Honda CBR 1000RR Fireblade SP del team Racedays, dai trascorsi convincenti nel CEV Stock Extreme ed una “mezza” stagione nel Mondiale Moto2 2013. Smith ha accusato in gap inferiore ai 2/10 dal poleman Savadori, meglio rispetto al vincitore di Imola Ondrej Jezek (4° su Ducati Barni) con, a seguire, David McFadden (5°, MRS Kawasaki), Romain Lanusse (6°, Pedercini Kawasaki) e l’altra Racedays Honda affidata all’americano ex-vice-Campione Europeo Superstock 600 Joshua Day.

Oltre a Savadori, nella top-10 il tricolore è difeso egregiamente da Federico D’Annunzio, qualificatosi 9° con la BMW HP4 schierata in proprio dal FDA Racing Team a precedere per 62/1000 Federico Sandi (10°), riconfermato dal Team Moto X Racing dopo la brillante prova di Misano. Qualifiche difficili invece per il poleman di Imola Fabio Massei (12° su Ducati 1199 Panigale R dell’EAB Racing Team), più distanziati Alberto Butti (16°, Kawasaki Go Eleven) e Remo Castellarin (17°, BMW HP4 del Cast 16 Corse by Galvin), chiamati alla rimonta domani nella gara che scatterà alle 16:15 locali, le 17:15 italiane.

Superstock 1000 FIM Cup 2014
Autódromo Internacional do Algarve, Classifica Qualifiche

01- Lorenzo Savadori – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – 1’46.802
02- Leandro Mercado – Barni Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 0.115
03- Kyle Smith – Agro-On Wil Racedays – Honda CBR 1000RR SP – + 0.186
04- Ondrej Jezek – Barni Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 0.320
05- David McFadden – MRS Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 0.930
06- Romain Lanusse – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 1.042
07- Joshua Day – Agro-On Wil Racedays – Honda CBR 1000RR SP – + 1.110
08- Kevin Valk – MTM Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 1.248
09- Federico D’Annunzio – FDA Racing Team – BMW S1000RR HP4 – + 1.300
10- Federico Sandi – Team Motoxracing – BMW S1000RR HP4 – + 1.362
11- Matthieu Lussiana – Team Garnier by ASPI – Kawasaki ZX-10R – + 1.409
12- Fabio Massei – EAB Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 1.527
13- Balazs Nemeth – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 1.710
14- Robert Muresan – H-Moto Team – BMW S1000RR – + 2.055
15- Sebastien Suchet – Team BSR – Kawasaki ZX-10R – + 2.750
16- Alberto Butti – Team Go Eleven – Kawasaki ZX-10R – + 3.336
17- Remo Castellarin – Cast16 Corse by Galvin – BMW S1000RR HP4 – + 3.473
18- Alex Schacht – EAB Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 3.513
19- Javier Alviz – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 4.130
20- Tomas Svitok – Moto LG Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 4.550
21- Randy Pagaud – Team OGP – Kawasaki ZX-10R – + 5.332
22- Jonathan Crea – Team OGP – Kawasaki ZX-10R – + 5.786
23- Jeremy Ayer – Team BSR – Kawasaki ZX-10R – + 6.865

Superstock 1000 Portimao Prove 2: Mercado precede Savadori

4 luglio 2014 

Pubblicato in Superstock, World Superbikes

Leandro Mercado
Seconda sessione di prove libere per i giovani talenti del motociclismo internazionale under-26 della Superstock 1000 FIM Cup all’Autódromo Internacional do Algarve di Portimão. Con la pista più “lenta” rispetto alla mattinata restano inalterati i valori assoluti espressi nelle FP1, ma diversi piloti sono riusciti a ben figurare nel secondo turno disputatosi nel pomeriggio di venerdì 4 luglio. In sella alla Ducati 1199 Panigale R #36 del Barni Racing Team il vincitore di Aragon e capoclassifica di campionato Leandro Mercado in 1’47″698 ha staccato il miglior riferimento cronometrico lasciando a 242/1000 Lorenzo Savadori, in trionfo due settimane or sono a Misano Adriatico, deciso a confermarsi questo fine settimana in Algarve.

A dispetto del proprio compagno di squadra Mercado, non tutto è filato liscio a Ondrej Jezek, il più veloce questa mattina nel corso delle FP1, ma incappato alla curva 3 in una scivolata ritrovandosi così terzo in graduatoria a precedere nell’ordine Romain Lanusse (Kawasaki Pedercini), Kyle Smith (Racedays Honda) e Fabio Massei, sesto con la Ducati 1199 Panigale R dell’EAB Racing Team condotta in pole position ad Imola. Scorrendo la classifica completano la top-10 Joshua Day (Racedays Honda), Federico Sandi (riconfermato in Motoxracing dopo la brillante apparizione a Misano, secondo prima di una caduta nelle fasi conclusive della corsa) e le Kawasaki Ninja ZX-10R di Balazs Nemeth e David McFadden schierati rispettivamente dai team Pedercini e MRS Racing.

Per quanto riguarda gli altri nostri portabandiera della STK1000 internazionale, Federico D’Annunzio è 13°, Remo Castellarin 17°, Alberto Butti 20°, non ha girato invece Riccardo Russo, promosso a weekend… in corso nuovamente nel Mondiale Superbike dal Team Pedercini in sostituzione di Luca Scassa, costretto a rinunciare al fine di presentarsi nelle migliori condizioni fisiche tra pochi giorni a Laguna Seca.

Superstock 1000 FIM Cup 2014
Autódromo Internacional do Algarve, Classifica Prove Libere 2

01- Leandro Mercado – Barni Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – 1’47.698
02- Lorenzo Savadori – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 0.242
03- Ondrej Jezek – Barni Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 0.361
04- Romain Lanusse – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 0.866
05- Kyle Smith – Agro-On Wil Racedays – Honda CBR 1000RR SP – + 0.937
06- Fabio Massei – EAB Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 1.067
07- Joshua Day – Agro-On Wil Racedays – Honda CBR 1000RR SP – + 1.178
08- Federico Sandi – Team Motoxracing – BMW S1000RR HP4 + 1.190
09- Balazs Nemeth – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 1.246
10- David McFadden – MRS Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1.327
11- Matthieu Lussiana – Team Garnier by ASPI – Kawasaki ZX-10R – + 1.503
12- Sebastien Suchet – Team BSR – Kawasaki ZX-10R – + 1.906
13- Federico D’Annunzio – FDA Racing Team – BMW S1000RR HP4 – + 2.245
14- Robert Muresan – H-Moto Team – BMW S1000RR – + 2.431
15- Alex Schacht – EAB Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 2.723
16- Kevin Valk – MTM Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 2.727
17- Remo Castellarin – Cast 16 Corse by Galvin – BMW S1000RR HP4 – + 3.756
18- Randy Pagaud – Team OGP – Kawasaki ZX-10R – + 3.776
19- Marc Moser – Triple M Racing by Ducati – Ducati 1199 Panigale R – + 3.973
20- Alberto Butti – Team Go Eleven – Kawasaki ZX-10R – + 4.008
21- Javier Alviz – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 4.649
22- Tomas Svitok – Moto LG Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 4.766
23- Jonathan Crea – Team OGP – Kawasaki ZX-10R – + 5.435
24- Jeremy Ayer – Team BSR – Kawasaki ZX-10R – + 8.920

Superstock 1000 Portimao Prove 1: doppietta Barni Ducati

4 luglio 2014 

Pubblicato in Superstock, World Superbikes

Ondrej Jezek leader a Portimao
Per il quinto appuntamento stagionale la Superstock 1000 FIM Cup fa tappa all’Autódromo Internacional do Algarve di Portimão presentando tre piloti racchiusi in soli 14 punti ai vertici della classifica, due dei quali già protagonisti nell’inaugurale sessione di prove libere. Vincitore ad Imola, giù dal podio a Misano, il ceco Ondrej Jezek ha condotto la propria Ducati 1199 Panigale R davanti a tutti grazie al riferimento cronometrico di 1’46″798, soltanto 180/1000 di vantaggio rispetto al compagno di squadra al Barni Racing Team e capoclassifica di campionato Leandro Mercado, secondo dopo aver comandato a lungo le prove libere del venerdì mattina.

Le due Barni Ducati sono parse in vantaggio nelle FP1 in Algarve, come testimonia il distacco rifilato ai loro più diretti inseguitori: a 8/10 figurano, separati da una manciata di millesimi, nell’ordine Kyle Smith (con la Honda Fireblade SP del team Racedays), il poleman di Imola e 4° in campionato Fabio Massei (Ducati 1199 Panigale R dell’EAB Racing Team) più Matthieu Lussiana, quinto con la Kawasaki preparata dall’ASPI Racing e l’ultimo tra i piloti con un distacco inferiore al 1″ dalla vetta. Sconta invece 1″354 il mattatore del weekend di Misano (e secondo in classifica a 14 punti dal leader Mercado) Lorenzo Savadori, sesto in graduatoria con la prima delle cinque Kawasaki Ninja ZX-10R schierate dal Team Pedercini Racing che, per questo fine settimana, accoglie Riccardo Russo. L’ex campione italiano Superstock 600, sostituto dell’infortunato Luca Scassa nel Mondiale Superbike “EVO” ad Imola, all’esordio tra le STK1000 è 11° in graduatoria preceduto da Federico Sandi, riconfermato dal Team Moto X Racing dopo la brillante prova di Misano conclusasi anzitempo per una caduta in gara.

Sempre per quanto concerne i piloti italiani, Federico D’Annunzio (BMW HP4 del proprio FDA Racing Team) è 13°, Alberto Butti (Kawasaki Go Eleven) 19°, 22° Remo Castellarin (BMW HP4 Cast 16 Corse by Galvin). Da segnalare infine la scivolata alla curva 3 di Joshua Day che, proprio a Portimao, nel 2011 si giocò la conquista del titolo Europeo Superstock 600 con Jed Metcher.

Superstock 1000 FIM Cup 2014
Autódromo Internacional do Algarve, Classifica Prove Libere 1

01- Ondrej Jezek – Barni Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – 1’46.798
02- Leandro Mercado – Barni Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 0.180
03- Kyle Smith – Agro-On Wil Racedays – Honda CBR 1000RR SP – + 0.812
04- Fabio Massei – EAB Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 0.832
05- Matthieu Lussiana – Team Garnier by ASPI – Kawasaki ZX-10R – + 0.841
06- Lorenzo Savadori – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 1.354
07- Joshua Day – Agro-On Wil Racedays – Honda CBR 1000RR SP – + 1.450
08- David McFadden – MRS Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1.588
09- Federico Sandi – Team Motoxracing – BMW S1000RR HP4 – + 1.766
10- Romain Lanusse – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 1.983
11- Riccardo Russo – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 2.021
12- Balazs Nemeth – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 2.916
13- Federico D’Annunzio – FDA Racing Team – BMW S1000RR HP4 – + 3.093
14- Marc Moser – Triple M Racing by Ducati – Ducati 1199 Panigale R – + 3.159
15- Sebastien Suchet – Team BSR – Kawasaki ZX-10R – + 3.290
16- Robert Muresan – H-Moto Team – BMW S1000RR – + 3.391
17- Alex Schacht – EAB Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 3.624
18- Kevin Valk – MTM Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 4.022
19- Alberto Butti – Team Go Eleven – Kawasaki ZX-10R – + 4.399
20- Randy Pagaud – Team OGP – Kawasaki ZX-10R – + 4.666
21- Tomas Svitok – Moto LG Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 5.403
22- Remo Castellarin – Cast 16 Corse by Galvin – BMW S1000RR HP4 – + 6.131
23- Jonathan Crea – Team OGP – Kawasaki ZX-10R – + 6.330
24- Javier Alviz – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 6.827
25- Jeremy Ayer – Team BSR – Kawasaki ZX-10R – + 10.793

Superstock 1000 Misano Gara: trionfo di Lorenzo Savadori

22 giugno 2014 

Pubblicato in Superstock, World Superbikes

Lorenzo Savadori in trionfo a Misano
In una gara conclusasi anzitempo con l’esposizione della bandiera rossa in seguito alla caduta di Federico Sandi (in quel momento 2°) alla curva del “Rio”, Lorenzo Savadori, grande protagonista delle prove aggiudicandosi la seconda pole position stagionale, ha dominato la scena nel quarto appuntamento della Superstock 1000 FIM Cup al ‘Misano World Circuit Marco Simoncelli’. In sella alla Kawasaki Ninja ZX-10R #32 del Team Pedercini Racing il cesenate, già Campione italiano ed europeo 125 GP nel 2008, ha preso ed è scappato via sin dalle prime fasi di gara assicurandosi la prima vittoria 2014, la terza in carriera nella serie riservata ai giovani talenti under-26 del motociclismo internazionale dopo le precedenti affermazioni a Monza del 2012 e 2013.

Il “Ciukkino”, archiviato uno sfortunato epilogo in gara ad Imola, torna così pienamente in corsa per il titolo di categoria ritrovandosi ora a più soltanto 14 lunghezze dal capoclassifica Leandro ‘Tati’ Mercado, classificato 2° con la Ducati 1199 Panigale R del Barni Racing Team a precedere Fabio Massei, positivo terzo con la Ducati dell’EAB Racing Team, confermando un ottimo momento iniziato con la splendida pole position al Santerno. Giù dal podio è quarto Ondrej Jezek (Barni Racing Team) ritrovandosi ora secondo ad ex-aequo con Savadori in campionato, totalizzando 13 punti anche grazie alla già menzionata uscita di scena di Federico Sandi.

Convocato dal Team Moto X Racing per questo fine settimana, l’ex pilota del Mondiale Superbike, 250 e 125cc per tutto l’arco della contesa ha condotto la BMW HP4 #23 in seconda posizione fino ad una sfortunatissima caduta con conseguente esposizione della bandiera rossa. Fortunatamente Sandi non ha rimediato alcuna conseguenza da questo impatto con l’asfalto, ma (da regolamento) risulta escluso dall’ordine d’arrivo favorendo la scalata di una posizione per David McFadden (5° su MRS Kawasaki) e Federico D’Annunzio, buon sesto dopo ottime prove con la BMW HP4 schierata dal FDA Racing.

Per quanto concerne gli altri nostri portabandiera della STK1000 internazionale, l’imolese protagonista del CIV Superbike e già Campione CIV Moto3 Kevin Calia è dodicesimo da wild card con la Aprilia RSV4 aPRC di Nuova M2 Racing, chiude 17° Raffaele Vargas (Kawasaki T.R. Corse), 21° è Remo Castellarin (BMW Cast16 by Sebmandi e Galvin), usciti di scena Alberto Butti e Simone Grotzkyj Giorgi. Prossimo appuntamento il 6 luglio a Portimao.

Superstock 1000 FIM Cup 2014
Misano World Circuit Marco Simoncelli, Classifica Gara

01- Lorenzo Savadori – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – 10 giri in 16’43.398
02- Leandro Mercado – Barni Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 5.534
03- Fabio Massei – EAB Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 5.666
04- Ondrej Jezek – Barni Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 6.897
05- David McFadden – MRS Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 8.492
06- Federico D’Annunzio – FDA Racing Team – BMW S1000RR HP4 – + 8.627
07- Romain Lanusse – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 14.038
08- Matthieu Lussiana – Team Garnier by ASPI – Kawasaki ZX-10R – + 14.396
09- Kevin Valk – MTM Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 16.683
10- Kyle Smith – Agro-On Wil Racedays – Honda CBR 1000RR SP – + 17.205
11- Balazs Nemeth – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 18.848
12- Kevin Calia – Nuova M2 Racing – Aprilia RSV4 aPRC – + 18.964
13- Robert Muresan – H-Moto Team – BMW S1000RR – + 22.066
14- Stephane Egea – Delcamp Energie 3D Endurance – Kawasaki ZX-10R – + 23.302
15- Antonio Alarcos – BWG Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 24.930
16- Sebastien Suchet – Team BSR – Kawasaki ZX-10R – + 25.414
17- Raffaele Vargas – T.R. Corse – Kawasaki ZX-10R – + 29.685
18- Alex Schacht – EAB Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 29.950
19- Randy Pagaud – Team OGP – Kawasaki ZX-10R – + 36.859
20- Jeremy Ayer – Motorrad Mayer – Kawasaki ZX-10R – + 39.271
21- Remo Castellarin – Cast16 by Sebmandi e Galvin – BMW S1000RR HP4 – + 40.560
22- Tomas Svitok – Moto LG Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 59.661

Superstock 1000 Misano Qualifiche: Savadori in pole

21 giugno 2014 

Pubblicato in Superstock, World Superbikes

Lorenzo Savadori in pole a Misano Adriatico
Un avvincente turno unico di qualifiche ufficiali della Superstock 1000 FIM Cup al ‘Misano World Circuit Marco Simoncelli’ ha riproposto in pole position Lorenzo Savadori. Il cesenate, dal 2011 impegnato nella serie riservata ai giovani talenti del motociclismo internazionale under-26, dopo la strepitosa pole di Assen si è ripetuto all’ex Circuito Santamonica portando la prima Kawasaki Ninja ZX-10R del Team Pedercini Racing davanti a tutti grazie al riferimento cronometrico di 1’38″974, sufficiente per distanziare di 42/1000 il capoclassifica di campionato Leandro ‘Tati’ Mercado, per 3/10 il poleman di Imola Fabio Massei, terzo in griglia con la Ducati 1199 Panigale R dell’EAB Racing Team.

Grande prestazione per il “Ciukkino” già Campione italiano ed europeo 125 GP nel 2008, atteso protagonista domani in una gara aperta a più protagonisti. Oltre ai nostri Savadori e Massei che scatteranno dalla prima fila, accanto al vincitore di Imola Ondrej Jezek (Ducati Barni, 4° e scivolato all’uscita della curva del “Rio”) prenderanno il via dalla seconda fila Federico Sandi (wild card su BMW HP4 iscritta da Moto X Racing, 5°) e Federico D’Annunzio, sesto con la BMW HP4 schierata dal proprio FDA Racing Team.

L’Italia della stop-10 proietta inoltre l’imolese Campione CIV Moto3 2012 ed attuale protagonista del CIV Superbike (doppio podio proprio ad Imola) Kevin Calia in undicesima casella con la Aprilia RSV4 aPRC di Nuova M2 Racing, a seguire Raffaele Vargas (Kawasaki T.R. Corse) è 19°, Simone Grotzkyj Giorgi (Kawasaki Pedercini) 21° con Remo Castellarin (BMW Cast 16) 23° e Alberto Butti (scivolato alla “Variante del Parco”) 25°. Domani alle 14:15 il via della gara da disputarsi sulla distanza di 15 giri del Misano World Circuit.

Superstock 1000 FIM Cup 2014
Misano World Circuit Marco Simoncelli, Classifica Qualifiche

01- Lorenzo Savadori – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – 1’38.974
02- Leandro Mercado – Barni Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 0.042
03- Fabio Massei – EAB Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 0.320
04- Ondrej Jezek – Barni Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 0.533
05- Federico Sandi – Team Motoxracing – BMW S1000RR HP4 – + 0.683
06- Federico D’Annunzio – FDA Racing Team – BMW S1000RR HP4 – + 0.849
07- David McFadden – MRS Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1.096
08- Matthieu Lussiana – Team Garnier by ASPI – Kawasaki ZX-10R – + 1.201
09- Romain Lanusse – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 1.216
10- Kyle Smith – Agro-On Wil Racedays – Honda CBR 1000RR SP – + 1.230
11- Kevin Calia – Nuova M2 Racing – Aprilia RSV4 aPRC – + 1.234
12- Balazs Nemeth – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 1.699
13- Kevin Valk – MTM Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 1.783
14- Robert Muresan – H-Moto Team – BMW S1000RR – + 1.837
15- Antonio Alarcos – BWG Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 2.215
16- Joshua Day – Agro-On Wil Racedays – Honda CBR 1000RR SP – + 2.227
17- Stephane Egea – Delcamp Energie 3D Endurance – Kawasaki ZX-10R – + 2.390
18- Marc Moser – Triple M Racing by Ducati – Ducati 1199 Panigale R – + 2.479
19- Raffaele Vargas – T.R. Corse – Kawasaki ZX-10R – + 2.490
20- Sebastien Suchet – Team BSR – Kawasaki ZX-10R – + 2.572
21- Simone Grotzkyj Giorgi – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 2.661
22- Alex Schacht – EAB Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 2.703
23- Remo Castellarin – Cast16 by Sebmandi e Galvin – BMW S1000RR HP4 – + 2.771
24- Randy Pagaud – Team OGP – Kawasaki ZX-10R – + 2.798
25- Alberto Butti – Team Go Eleven – Kawasaki ZX-10R – + 3.148
26- Tomas Svitok – Moto LG Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 3.312
27- Jeremy Ayer – Team BSR – Kawasaki ZX-10R – + 3.934
28- Julian Mayer – Motorrad Mayer – Kawasaki ZX-10R – + 3.991
29- Jonathan Crea – Team OGP – Kawasaki ZX-10R – + 4.121

Superstock 1000 Misano Prove 2: Savadori al comando

20 giugno 2014 

Pubblicato in Superstock, World Superbikes

Lorenzo Savadori leader a Misano
Archiviato un mese di sosta, la Superstock 1000 FIM Cup torna al Misano World Circuit Marco Simoncelli confermando sostanzialmente i valori in campo emersi nei primi tre appuntamenti stagionali. In un’infuocata seconda sessione di prove libere il cesenate Lorenzo Savadori, pilota di punta del Team Pedercini Racing (e Kawasaki) nella categoria, in 1’40″011 ha staccato il miglior riferimento cronometrico della sessione lasciando a 22/1000 il capoclassifica di campionato Leandro ‘Tati’ Mercado, secondo con la prima Ducati 1199 Panigale R preparata dal Barni Racing Team.

Scontando nel finale una scivolata alla curva del “Rio” Ondrej Jezek, vincitore ad Imola e leader nella mattinata, si è così ritrovato in terza posizione con la seconda Ducati Barni a precedere il poleman di Imola Fabio Massei (4° con la Ducati 1199 Panigale R dell’EAB Racing Team, l’ex pilota dell’Europeo Superstock 600, Moto2 e CEV Stock Extreme Kyle Smith (5° con la Honda Fireblade SP del team Racedays) più Federico Sandi, sesto assoluto al rientro in qualità di wild card con la BMW HP4 del Team Moto X Racing. Scorrendo la classifica ben figura Federico D’Annunzio, settimo nella graduatoria “combinata” nei primi due turni di prove con la propria BMW, per una top-10 che proietta ai vertici anche l’imolese e Campione italiano Moto3 2012 Kevin Calia, alla seconda wild card dopo Imola con la Aprilia RSV4 aPRC di Nuova M2 Racing, nono seppur con una scivolata all’attivo alla curva del “Carro”.

Per quanto concerne gli altri nostri portabandiera, Simone Grotzkyj Giorgi (Kawasaki Pedercini) 16° precede nell’ordine Remo Castellarin (BMW HP4 del Cast16 by Sebmandi e Galvin) più la wild card Raffaele Vargas (Kawasaki T.R. Corse) mentre Alberto Butti (Kawasaki Go Eleven) è 27°. Domani alle 9:00 la terza e conclusiva sessione di prove libere ad anticipare le qualifiche ufficiali in programma a partire dalle 16:55.

Superstock 1000 FIM Cup 2014
Misano World Circuit Marco Simoncelli, Classifica Prove Libere 1-2

01- Lorenzo Savadori – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – 1’40.011
02- Leandro Mercado – Barni Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 0.022
03- Ondrej Jezek – Barni Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 0.266
04- Fabio Massei – EAB Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 0.310
05- Kyle Smith – Agro-On Wil Racedays – Honda CBR 1000RR SP – + 0.331
06- Federico Sandi – Team Motoxracing – BMW S1000RR HP4 – + 0.534
07- Federico D’Annunzio – FDA Racing Team – BMW S1000RR HP4 – + 0.688
08- David McFadden – MRS Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 0.881
09- Kevin Calia – Nuova M2 Racing – Aprilia RSV4 aPRC – + 1.000
10- Romain Lanusse – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 1.318
11- Matthieu Lussiana – Team Garnier by ASPI – Kawasaki ZX-10R – + 1.539
12- Balazs Nemeth – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 1.639
13- Marc Moser – Triple M Racing by Ducati – Ducati 1199 Panigale R – + 1.723
14- Robert Muresan – H-Moto Team – BMW S1000RR – + 1.741
15- Kevin Valk – MTM Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 1.764
16- Simone Grotzkyj Giorgi – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 1.834
17- Remo Castellarin – Cast16 by Sebmandi e Galvin – BMW S1000RR HP4 – + 2.072
18- Raffaele Vargas – T.R. Corse – Kawasaki ZX-10R – + 2.146
19- Sebastien Suchet – Team BSR – Kawasaki ZX-10R – + 2.277
20- Antonio Alarcos – BWG Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 2.356
21- Alex Schacht – EAB Racing Team Ducati – 1199 Panigale R – + 2.596
22- Randy Pagaud – Team OGP – Kawasaki ZX-10R – + 2.625
23- Julian Mayer – Motorrad Mayer – Kawasaki ZX-10R – + 2.657
24- Stephane Egea – Delcamp Energie 3D Endurance – Kawasaki ZX-10R – + 2.796
25- Joshua Day – Agro-On Wil Racedays – Honda CBR 1000RR SP – + 2.867
26- Tomas Svitok – Moto LG Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 3.047
27- Alberto Butti – Team Go Eleven – Kawasaki ZX-10R – + 3.595
28- Jonathan Crea – Team OGP – Kawasaki ZX-10R – + 3.732
29- Jeremy Ayer – Team BSR – Kawasaki ZX-10R – + 3.973

Pagina Successiva »