Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

Superstock 1000: tutti contro Mercado per il 2° round ad Assen

22 aprile 2014 

Pubblicato in Superstock, World Superbikes

Leandro Mercado (36) capoclassifica di campionato
La sedicesima stagione della Superstock 1000 internazionale, la decima in qualità di “FIM Cup”, si è aperta con un assoluto ed indiscusso dominatore al Motorland Aragón di Alcañiz: Leandro Mercado. Trascorsi nella Red Bull US Rookies Cup, pilota ufficiale Kawasaki Attack nell’AMA SuperSport (titolo nazionale nella “finale” di Daytona), esperienze in Superbike, Superstock 600 e persino un test con la Avintia Kawasaki CRT a Valencia lo scorso anno, “Tati” ha rispettato appieno i pronostici della vigilia in Aragona conquistando pole e vittoria alla “prima” da portacolori Barni Racing Team esaltando (ed esaltandosi) in sella alla propria Ducati 1199 Panigale R.

Un weekend da sogno per Leandro Mercado, tra i talenti da tenere sotto stretta osservazione nel panorama delle “derivate di serie”, deciso a riconfermarsi il prossimo fine settimana al TT Circuit Van Drenthe di Assen, teatro del secondo appuntamento stagionale. Tutt’uno con la Ducati Panigale #36, il 22enne originario di Cordoba punta alla terza affermazione in carriera nella FIM Cup e la 30esima per la casa di Bologna giunta, con il successo di Aragon, a 29 affermazioni “All Time” nella categoria. Un traguardo sulla carta alla portata del trinomio Mercado-Ducati-Barni, ma con una vasta schiera di potenziali protagonisti pronti a lottare per le posizioni di vertice ad Assen.

I nostri Lorenzo Savadori (32) e Fabio Massei (43)

Questo il caso del nostro Lorenzo Savadori, Campione europeo ed italiano 125 GP nel 2008, dal 2011 impegnato nella STK1000 ed al secondo anno consecutivo con il Team Pedercini Racing conquistando un ottimo piazzamento da “runner up” in Aragona. Il “Ciukkino” è, classifica alla mano, il primo avversario di Mercado in classifica seguito dal britannico Kyle Smith, trascorsi da Campione della Kawasaki Ninja Cup in Spagna e nel Mondiale Moto2, vincitore sempre con Racedays Honda dell’ultimo round 2013 dell’Europeo Superstock 600 a Jerez, ma tra i più veloci tra le Superstock (per anni è stato uno dei protagonisti del CEV Stock Extreme) trovandosi benissimo con la nuova Honda CBR 1000RR Fireblade SP condotta già sul podio nel primo round.

Accanto a loro punteranno ad un gran risultato al TT Circuit lo scandinavo Christoffer Bergman (BWG Racing Kawasaki), uno sfortunatissimo Ondrej Jezek (a terra ad Aragon con la seconda Ducati Barni dopo un “pit stop” per la sostituzione di un pneumatico) ed altri piloti italiani candidati alle posizioni che contano nella Superstock 1000. Questo il caso di Fabio Massei, con la Ducati 1199 Panigale R dell’EAB Racing Team a terra quando si ritrovava in piena corsa per il podio, senza scordarci di Federico D’Annunzio (5° assoluto ad Aragon con la BMW S1000RR del FDA Racing Team con trascorsi più che apprezzabili nella STK600) e Simone Grotzkyj Giorgi, 7° con la Kawasaki Pedercini ed in crescendo alla sua seconda stagione nella FIM Cup.

Simone Grotzkyj Giorgi (15) precede David McFadden (169)

Da seguire con interesse nel weekend di Assen anche i nostri Remo Castellarin (BMW HP4 del Team Moto X Racing), Alberto Butti (Kawasaki Go Eleven) e Riccardo Cecchini (BMW H-Moto) più protagonisti “mancati” di Aragon: Romain Lanusse (Kawasaki Pedercini) e Kevin Valk, al TT Circuit in evidenza nelle ultime stagioni dell’IDM e Dutch Superbike.

Superstock 1000 FIM Cup 2014
La Classifica di Campionato dopo il 1° Round

01- Leandro Mercado – Barni Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – 25
02- Lorenzo Savadori – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – 20
03- Kyle Smith – Agro-On WIL Racedays – Honda CBR 1000RR SP – 16
04- Christoffer Bergman – BWG Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – 13
05- Federico D’Annunzio – FDA Racing Team – BMW S1000RR – 11
06- Matthieu Lussiana – Team Garnier by ASPI – Kawasaki ZX-10R – 10
07- Simone Grotzkyj Giorgi – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – 9
08- David McFadden – MRS Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – 8
09- Kevin Valk – MTM Racing Team – Kawasaki ZX-10R – 7
10- Romain Lanusse – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – 6
11- Joshua Day – Agro-On WIL Racedays – Honda CBR 1000RR SP – 5
12- Remo Castellarin – Team Motoxracing – BMW S1000RR HP4 – 4
13- Randy Pagaud – Team OGP – Kawasaki ZX-10R – 3
14- Sebastien Suchet – Team BSR – Kawasaki ZX-10R – 2
15- Alex Schacht – EAB Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – 1

La partenza al MotorLand Aragon

Il Programma al TT Circuit Van Drenthe di Assen

Venerdì 25 aprile

11.00 – 11.30: Prove Libere 1
14.45 – 15.15: Prove Libere 2

Sabato 26 aprile

09.00 – 09.30: Prove Libere 3
16.55 – 17.25: Qualifiche

Domenica 27 aprile

09.30 – 09.40: Warm Up
14.15: Gara (14 giri)

Superstock 1000 Aragon Gara: dominio di Mercado

13 aprile 2014 

Pubblicato in Superstock, World Superbikes

Trionfo di Mercado
Pole, vittoria, giro più veloce, corsa condotta dal semaforo verde all’esposizione della bandiera a scacchi. Alla “prima” da pilota del Barni Racing Team, Leandro Mercado ha dominato la scena nel round di apertura della Superstock 1000 FIM Cup al Motorland Aragón di Alcañiz. Vincitore lo scorso anno al Nurburgring, in passato già Campione nazionale AMA SuperSport con trascorsi nel Mondiale Superbike, “Tati” per tutto l’arco del fine settimana vissuto in Aragona ha dato prova del proprio valore domando al meglio la sua Ducati 1199 Panigale R rispettando appieno i pronostici della vigilia.

Imprendibile sin dal via, deliziando con il suo stile di guida appassionati ed addetti ai lavori, il talentuoso pilota argentino da assoluto dominatore archivia il primo weekend da pilota Ducati Barni distanziando sul traguardo di oltre 5″ effettivi l’ex compagno di squadra Lorenzo Savadori, ottimo secondo con la Kawasaki Ninja ZX-10R del Team Pedercini Racing guadagnando 20 preziosi punti per la classifica di campionato. Il cesenate già Campione italiano ed europeo 125cc difende il tricolore in un podio “multi-marca” completato dal britannico Kyle Smith, conosciuto per i trascorsi nel Mondiale Moto2 e la vittoria nell’ultimo round dell’Europeo STK600 2013 a Jerez, terzo con la Fireblade del team Racedays Honda confermando di trovarsi a meraviglia tra le 1000cc ripensando agli ottimi risultati conseguiti in passato nel CEV Stock Extreme.

Illustri assenti nella top-3 due degli attesi protagonisti della serie riservata ai giovani talenti under-26: Ondrej Jezek è stato costretto ad un improvviso pit-stop per un cambio-gomma dopo pochi giri con conseguente caduta nel finale, a terra Fabio Massei con la Ducati Panigale dell’EAB Racing Team dopo prove da protagonista. Senza di loro Christoffer Bergman porta la BWG Racing Kawasaki in quarta piazza a precedere Federico D’Annunzio (BMW S1000RR del FDA Racing Team) e Simone Grotzkyj Giorgi (Kawasaki Pedercini), rispettivamente in 5° e 7° posizione al termine di un più che positivo weekend ad Alcañiz.

Chiude in zona punti con la BMW HP4 del Moto X Racing anche Remo Castellarin (13°), obiettivo rimandato ad Assen per Alberto Butti (Kawasaki Go Eleven) e Riccardo Cecchini (BMW H-Moto).

Superstock 1000 FIM Cup 2014
Motorland Aragón, Classifica Gara

01- Leandro Mercado – Barni Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – 13 giri in 26’37.837
02- Lorenzo Savadori – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 5.218
03- Kyle Smith – Agro-On WIL Racedays – Honda CBR 1000RR – + 8.818
04- Christoffer Bergman – BWG Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 17.974
05- Federico D’Annunzio – FDA Racing Team – BMW S1000RR – + 23.182
06- Matthieu Lussiana – Team Garnier by ASPI – Kawasaki ZX-10R – 23.714
07- Simone Grotzkyj Giorgi – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 25.882
08- David McFadden – MRS Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 28.777
09- Kevin Valk – MTM Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 30.259
10- Romain Lanusse – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 30.790
11- Joshua Day – Agro-On WIL Racedays – Honda CBR 1000RR – + 35.064
12- Remo Castellarin – Team Motoxracing – BMW S1000RR HP4 – + 37.456
13- Randy Pagaud – Team OGP – Kawasaki ZX-10R – + 38.300
14- Sebastien Suchet – Team BSR – Kawasaki ZX-10R – + 40.403
15- Alex Schacht – EAB Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 43.670
16- Javier Alviz – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 57.952
17- Karel Pesek – Moto LG Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 1’00.062
18- Jonathan Crea – Team OGP – Kawasaki ZX-10R – + 1’09.284
19- Ondrej Jezek – Barni Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – a 1 giro
20- Riccardo Cecchini – H-Moto Team – BMW S1000RR – a 2 giri

Servizio Fotografico: Diego De Col

Superstock 1000 Aragon Warm Up: Ondrej Jezek leader

13 aprile 2014 

Pubblicato in Superstock, World Superbikes

Ondrej Jezek leader del Warm Up
Conclusivi 15 minuti di Warm Up pre-gara della Superstock 1000 FIM Cup al Motorland Aragón di Alcañiz. Aspettando lo spegnimento del semaforo delle 14:15, il ceco Ondrej Jezek, passato quest’anno alla Ducati 1199 Panigale R del Barni Racing Team, proprio allo scadere in 2’02″010 ha ottenuto il miglior riferimento cronometrico lasciando a 463/1000 Lorenzo Savadori, secondo con la Kawasaki Pedercini e a lungo al comando della sessione.

Terzo in graduatoria, ad oltre 1″ dalla vetta, figura il poleman Leandro Mercado (Ducati Barni) con a seguire Fabio Massei, Matthieu Lussiana, Balazs Nemeth, Christoffer Bergman, David McFadden con Simone Grotzkyj Giorgi in 9° posizione. Gli altri italiani: Federico D’Annunzio con la propria BMW S1000RR è 11°, Remo Castellarin 16°, Alberto Butti 21°, nessun giro cronometrato per Riccardo Cecchini, all’esordio quest’anno nella STK1000.

Servizio Fotografico: Diego De Col

Superstock 1000 Aragon Prove 2: Mercado leader

11 aprile 2014 

Pubblicato in Superstock, World Superbikes

Leandro Mercado
Al Motorland Aragón di Alcañiz scatta la stagione 2014 della Superstock 1000 FIM Cup. Promosso al Mondiale Superbike il Campione delle ultime due stagioni Sylvain Barrier (costretto ad uno stop forzato per il recente incidente stradale che lo ha visto sfortunato protagonista), nella serie riservata ai giovani talenti under-26 è caccia all’erede con già riscontri interessanti nelle prove libere del venerdì.

Nel secondo turno disputatosi nel pomeriggio tre attesi protagonisti sono racchiusi in soli 87/1000: Leandro Mercado, argentino passato alla Ducati 1199 Panigale R del Barni Racing Team, in 2’02″840 comanda la graduatoria dei tempi seppur per soli 51/1000 di vantaggio rispetto al proprio compagno di squadra Ondrej Jezek, 87 a scapito di Lorenzo Savadori, al quarto anno nella STK1000, il secondo consecutivo con la Kawasaki Ninja ZX-10R del Team Pedercini Racing.

Subito gran bagarre nella Superstock 1000 con, oltre al forte pilota cesenate, tanti italiani in evidenza. Fabio Massei, al via con una Ducati 1199 Panigale R dell’EAB Racing Team, è quarto assoluto a precedere Matthieu Lussiana, Kyle Smith (vincitore lo scorso anno nell’Europeo STK600 a Jerez, promosso alle 1000cc sempre con Racedays Honda), Christoffer Bergman, Romain Lanusse e Simone Grotzkyj Giorgi, buon 9° con Kawasaki Pedercini. Sempre a proposito dei piloti italiani, Federico D’Annunzio (già protagonista della Superstock 600) porta la propria BMW in 13° piazza a precedere Riccardo Cecchini (14°), figura invece in 22° posizione Remo Castellarin.

Superstock 1000 FIM Cup 2014
Motorland Aragón, Classifica Prove Libere 2

01- Leandro Mercado – Barni Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – 2’02.840
02- Ondrej Jezek – Barni Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 0.051
03- Lorenzo Savadori – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 0.087
04- Fabio Massei – EAB Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 0.673
05- Matthieu Lussiana – Team Garnier by ASPI – Kawasaki ZX-10R – + 0.715
06- Kyle Smith – Agro-On Wil Racedays – Honda CBR 1000RR – + 1.086
07- Christoffer Bergman – BWG Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1.488
08- Romain Lanusse – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 1.667
09- Simone Grotzkyj Giorgi – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 1.877
10- Joshua Day – Agro-On Wil Racedays – Honda CBR 1000RR – + 1.940
11- Federico D’Annunzio – FDA Racing Team – BMW S1000RR – + 2.380
12- Balazs Nemeth – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 2.420
13- Riccardo Cecchini – H-Moto Team – BMW S1000RR – + 2.467
14- David McFadden – MRS Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 2.632
15- Robert Muresan – H-Moto Team – BMW S1000RR – + 2.633
16- Randy Pagaud – Team OGP – Kawasaki ZX-10R – + 2.672
17- Sebastien Suchet – Team BSR – Kawasaki ZX-10R – + 2.826
18- Alex Schacht – EAB Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 2.871
19- Kevin Valk – MTM Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 3.127
20- Stephane Egea – Delcamp Energie 3D Endurance – Kawasaki ZX-10R – + 3.500
21- Remo Castellarin – Team Motoxracing – BMW S1000RR HP4 – + 3.900
22- Karel Pesek – Moto LG Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 4.163
23- Javier Alviz – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 4.761
24- Jeremy Ayer – Team BSR – Kawasaki ZX-10R – + 5.891
25- Jonathan Crea – Team OGP – Kawasaki ZX-10R – + 5.962

Servizio Fotografico: Diego De Col

Superstock 1000: l’elenco iscritti della stagione 2014

18 marzo 2014 

Pubblicato in Superstock, World Superbikes


La Federazione Motociclistica Internazionale ha rilasciato l’entry list provvisoria della Superstock 1000 FIM Cup 2014. A due settimane dall’esordio stagionale in gara del 13 aprile prossimo al Motorland Aragón di Alcañiz, sono 26 i piloti al via in rappresentanza di quattro case costruttrici: Kawasaki (con ben 14 Ninja ZX-10R), Ducati (6 sono le 1199 Panigale R schierate), BMW (4) e Honda (con soli 2 piloti).

L’Italia può vantare uno schieramento di 7 piloti: con il Team Pedercini Racing su Kawasaki Ninja ZX-10R i riconfermati Lorenzo Savadori e Simone Grotzkyj Giorgi, su Ducati dell’EAB Racing Team Fabio Massei, al via anche Remo Castellarin (BMW Team Motoxracing), Federico D’Annunzio (BMW FDA Racing Team), Alberto Butti (Kawasaki Go Eleven) e Riccardo Cecchini (BMW H-Moto Team).

Tra i pretendenti al titolo la coppia del Barni Racing Team formata da Leandro Mercado e Ondrej Jezek, Romain Lanusse (passato al Team Pedercini) e la coppia Racedays Honda formata da Kyle Smith e Joshua Day.

Superstock 1000 FIM Cup 2014
L’entry list provvisoria

3- Sebastien Suchet – Team BSR – Kawasaki ZX-10R
4- Joshua Day – Agro-On & WIL Racedays – Honda CBR 1000RR
5- Robert Muresan – H-Moto Team – BMW S1000RR
7- Jeremy Ayer – Team BSR – Kawasaki ZX-10R
11- Kyle Smith – Agro-On & WIL Racedays – Honda CBR 1000RR
12- Jonathan Crea – Team OGP – Kawasaki ZX-10R
15- Simone Grotzkyj Giorgi – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R
16- Remo Castellarin – Team Motoxracing – BMW S1000RR HP4
18- Kevin Valk – MTM Racing Team – Kawasaki ZX-10R
27- Riccardo Cecchini – H-Moto Team – BMW S1000RR
28- Marc Moser – Triple M Racing powered by Ducati – Ducati 1199 Panigale R
32- Lorenzo Savadori – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R
34- Balazs Nemeth – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R
36- Leandro Mercado – Barni Racing Team – Ducati 1199 Panigale R
39- Randy Pagaud – Team OGP – Kawasaki ZX-10R
41- Federico D’Annunzio – FDA Racing Team – BMW S1000RR
43- Fabio Massei – EAB Racing Team – Ducati 1199 Panigale R
59- Alex Schacht – EAB Racing Team – Ducati 1199 Panigale R
69- Ondrej Jezek – Barni Racing Team – Ducati 1199 Panigale R
82- Karel Pesek – MOTO LG – Ducati 1199 Panigale R
90- Javier Alviz – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R
93- Alberto Butti – Team Go Eleven – Kawasaki ZX-10R
94- Matthieu Lussiana – Team ASPI – Kawasaki ZX-10R
95- Julian Mayer – Motorrad Mayer – Kawasaki ZX-10R
98- Romain Lanusse – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R
169- David McFadden – MRS Kawasaki – Kawasaki ZX-10R

Superstock 1000: come cambia la FIM Cup per il 2014

26 febbraio 2014 

Pubblicato in Superstock, World Superbikes


Per la decima stagione della propria storia, la Superstock 1000 FIM Cup si rinnova. Tra le varie modifiche al regolamento sportivo 2014, la principale novità riguarda il cambiamento di programma dei weekend di gara: 1 turno (e non più 2) di qualifiche ufficiali il sabato pomeriggio con la corsa posticipata nella giornata di domenica dalle 10:30 alle 14:15.

Con soltanto un turno di prove ufficiali (sabato pomeriggio dalle 16:55 alle 17:25), nell’eventualità di una cancellazione delle prove per il maltempo o per cause di forza maggiore la griglia di partenza sarà determinata in base alla classifica “combinata” dei precedenti turni di prove libere.

Per correre i piloti dovranno (così come in MotoGP) aver spiccato un riferimento cronometrico entro il 107 % dal tempo sul giro del pilota più veloce in almeno uno dei turni di prove, Warm Up compreso.

Resta invariato invece il limite d’età dei piloti di 26 anni (ammessi i nati nel periodo compreso dal 1 gennaio 1988 al 29 marzo 1998), così come la distanza di gara “sprint”: minimo 40 kilometri, massimo 70km.

Superstock 1000: le moto omologate per la FIM Cup

26 febbraio 2014 

Pubblicato in Superstock, World Superbikes


La FIM (Fédération Internationale de Motocyclisme) ha reso nota la lista delle moto omologata per la Superstock 1000 FIM Cup. Al 17 febbraio, sono 13 le moto che rispettano i requisiti regolamentari della STK1000 internazionale.

Rispetto al 2013, l’unica novità è la raggiunta omologazione della nuova Honda CBR 1000RR SP. Termina invece il periodo di omologazione, tra le altre, della Ducati 1098R.

Le moto omologate per la Superstock 1000 FIM Cup 2014

Aprilia RSV4 Factory/2 – Dicembre 2009
Aprilia RSV4 Factory APRC – Dicembre 2011

BMW S1000RR – Gennaio 2012 (con ABS, DTC …)
BMW S1000RR HP4 – Gennaio 2013 (con ABS, DTC, DDC …)

Ducati 1199 Panigale R – Marzo 2013

Honda CBR 1000RR – Gennaio 2012 (Standard e ABS)
Honda CBR 1000RR SP – Gennaio 2014 (sospensioni Ohlins, freni Brembo)

Kawasaki ZX-10R – Gennaio 2011 (Standard e ABS)

KTM RC8 – Marzo 2008
KTM RC8R – Marzo 2009

MV Agusta F4 RR – Marzo 2013

Suzuki GSX-R 1000 L2 – Gennaio 2012

Yamaha YZF R1 Model Year 2012 – Gennaio 2012

Superstock 1000: massimo 2 wild card per la stagione 2014

17 febbraio 2014 

Pubblicato in Superstock, World Superbikes


Per la stagione 2014 della Superstock 1000 FIM Cup è previsto un numero massimo di 2 wild card per evento, nominate esclusivamente dalla Federazione Motociclistica “ospitante” e dal DWO (Dorna World Superbike Organisation).

La richiesta di Wild Card per ogni singolo evento della Superstock 1000 FIM Cup 2014 dovrà esser inoltrata entro e non oltre i 30 giorni che precedono il weekend di gara.

Le Wild Card, a dispetto dei piloti “titolari” della STK1000, potranno disporre di 2 motori per tutto il weekend.

Pagina Successiva »